menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Azioni finalizzate alla promozione del COWORKING

Una risposta innovativa per chi cerca spazi di lavoro riducendo i costi e aumentando le possibilità di scambio e di condivisione. Con gli interventi a favore del coworking sosteniamo la nascita di nuovi spazi e la formazione di nuove “comunità professionali”.

A CHI E’ RIVOLTO

Ai "coworker" o "nomad worker": liberi professionisti, imprenditori, disoccupati e persone in cerca di nuova occupazione, ricercatori e studenti su tutto il territorio del Lazio.

PERCHE’

La Regione vuole promuovere forme di incentivo per quelle aree del Lazio in cui, anche per motivi connessi alla configurazione geomorfologica del territorio, il coworking si presta per sostenere i processi di sviluppo locali. In particolare si tratta dei settori economici regionali, tradizionali e innovativi, per i quali l'organizzazione del lavoro trova una soluzione operativa adeguata nelle modalità associate al coworking, anche come opportunità di sviluppo di professioni e specializzazioni finalizzate al "rilancio" di vocazioni locali. Il risultato atteso in termini di destinatari degli incentivi individuali è stimato in circa 6mila soggetti per un adesione pari a 1 anno.

COME FUNZIONA

L'intervento è articolato su più tipologie di azioni, anche in forma combinata:

  • incentivi individuali per sostenere la "quota di adesione" a spazi di coworking
  • incentivi a sostegno dei costi di ideazione, progettazione e avvio di spazi di coworking
  • azioni di sensibilizzazione e informazione per favorire la diffusione di metodi e modalità di lavoro di comunità  professionali e di progetti di sviluppo in cowork
FONTI DI FINANZIAMENTO
BILANCIO REGIONALE POR FESR
2014-2020
POR FSE
2014-2020
PSR
2014-2020
Fondo Sviluppo e Coesione
2014-2020
ALTRE RISORSE
    x