menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Sostegno al RIPOSIZIONAMENTO COMPETITIVO dei sistemi imprenditoriali territoriali

L’innalzamento della capacità competitiva del sistema economico regionale è un obiettivo trasversale alla programmazione delle politiche di sviluppo della Regione Lazio. Insieme ad azioni “di sistema” - dagli interventi per la ricerca e il trasferimento tecnologico, a quelli per l’accesso al credito e l’internazionalizzazione - la strategia regionale mette un forte accento sulle dimensioni settoriali e territoriali del tessuto economico-produttivo, sostenendole con specifiche linee di investimento. Tra queste, le misure utili a favorire non solo la tenuta ma anche il riposizionamento dei sistemi produttivi, inclusi quelli non necessariamente interessati da processi di crisi e ristrutturazione industriale, commerciale, artigianale o turistica.

A CHI È RIVOLTO

Alle aziende del Lazio, alle loro aggregazioni nelle diverse forme previste dalla normativa presente o futura (distretti, reti d’impresa, filiere), alle imprese coinvolte negli Accordi di programma inter-istituzionali già siglati o in via di prossima approvazione, alle aziende attive nel settore del commercio, del turismo e dell’artigianato.

PERCHÉ

Consapevole delle criticità dell’attuale congiuntura economica nazionale e internazionale, la Regione Lazio è stata particolarmente impegnata ad affrontare l’emergenza produttiva e occupazionale del territorio anche attraverso accordi di programma inter-istituzionali e la ricerca di strategie utili ad agevolare la ripresa dei sistemi produttivi territoriali e dei sistemi locali del lavoro.

Allo stesso tempo, proprio in virtù del carattere strutturale assunto dalla crisi economica e in ragione della crescente competizione internazionale tra aree metropolitane o regionali, appare indispensabile sostenere la crescita della competitività del Lazio favorendo un complessivo riposizionamento del sistema produttivo e del tessuto aziendale, commerciale e artigianale del territorio.

Questo è possibile attuando misure di sostegno ai processi innovativi, di trasferimento tecnologico, di aggregazione tra imprese basati anche sul riconoscimento della forza dei sistemi produttivi territoriali, sostenendo la ripresa e il riposizionamento di quelli attualmente in crisi e agevolando la crescita di quelli più aperti ai processi internazionali di riorganizzazione della produzione e di attrazione di capitali esteri.

COME FUNZIONA

Il sostegno ai processi di riposizionamento competitivo dei sistemi imprenditoriali territoriali è pensato per rilanciare il protagonismo delle imprese e dei sistemi territoriali attraverso l’offerta di una pluralità di strumenti utili a consentire alle istituzioni locali interessate dai sistemi locali di sviluppo (distretti, consorzi, reti d’impresa), alle aziende e ai diversi protagonisti dei processi di sviluppo di individuare le migliori opportunità per rilanciare la crescita e l’innovazione dei settori dell’industria, dell’artigianato, del turismo e del commercio tramite la valorizzazione delle vocazioni e delle potenzialità dei diversi contesti locali e territoriali.

I finanziamenti dovranno essere utilizzati per avviare processi di innovazione e trasferimento tecnologico, sostenere forme di aggregazione orizzontale e verticale nella produzione, nella distribuzione e negli altri settori suscettibili di riposizionamento (turismo, artigianato, commercio, ecc.). I finanziamenti potranno inoltre essere rilasciati per favorire la tenuta dell’occupazione e la riqualificazione dei lavoratori coinvolti in crisi aziendali, per il  rafforzamento di presidi formativi e di istruzione tecnica utili ad adeguare le competenze dei lavoratori ai fabbisogni emergenti anche da nuove opportunità di mercato, per interventi nella creazione di nuova occupazione anche di tipo autonomo, per sostenere l’evoluzione dei sistemi produttivi regionali e di specifiche filiere produttive utili a ottenere un riposizionamento competitivo in termini innovativi, anche attraverso la qualificazione dell’offerta di servizi, infrastrutture, capacità di attrazione di nuovi capitali di investimento.

L'intervento sarà articolato in diverse azioni pensate per:

  • rilanciare la competitività complessiva del sistema Lazio
  • valorizzare e riqualificare il capitale umano
  • favorire l’aggregazione orizzontale e verticale delle imprese attive nei settori del commercio, del turismo, dell’industria e dell’artigianato
  • valorizzare le risorse e le vocazioni territoriali, nonché i sistemi produttivi territoriali già esistenti o di prossima definizione
  • agevolare il passaggio dai distretti alle reti d’impresa, la formazione dei centri commerciali naturali di nuova generazione, la riorganizzazione del tessuto produttivo, artigianale e commerciale del Lazio
FONTI DI FINANZIAMENTO
BILANCIO REGIONALE POR FESR
2014-2020
POR FSE
2014-2020
PSR
2014-2020
Fondo Sviluppo e Coesione
2014-2020
ALTRE RISORSE
x x       x