menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

07/11/2016

Bando contro la violenza di genere

Bando contro la violenza di genere

E’ rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, alle associazioni di promozione sociale e alle organizzazioni di volontariato l’avviso pubblico contro la violenza di genere, finanziato dalla Regione Lazio con 600 mila euro di risorse complessive.

L’avviso, i cui obiettivi sono promuovere la cultura del rispetto e delle differenze tra uomo e donna, contrastare la violenza di genere e assistere e tutelare le vittime, prevede il finanziamento di un contributo fino a 20mila euro per ciascun progetto ammesso, a copertura del 100% delle spese sostenute.

I progetti ammissibili sono attivabili all’interno di 3 specifiche misure d’intervento:

Misura 1: “Promozione della cultura del rispetto e dell’uguaglianza tra i sessi tenuto conto della pari dignità e delle differenze di genere”.

Nell’ambito di questa misura sono ammissibili progetti rivolti agli studenti e alle studentesse delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, volti a sensibilizzare ed educare gli studenti alla parità di genere e al rispetto delle differenze, con l’obiettivo di superare i modelli stereotipati dei ruoli delle donne e degli uomini e gli atteggiamenti di prevaricazione.


Misura 2: “Promozione della rete d’accoglienza e presa in carico delle donne vittime di violenza”.

Nell’ambito di questa misura sono ammissibili progetti volti a rafforzare nelle operatrici e negli operatori delle associazioni e nel personale di organismi che operano a vario titolo nell’ambito del contrasto alla violenza di genere, la capacità di lavorare in equipe multidisciplinari attraverso l’adozione di un linguaggio ed una metodologia univoci e integrati.

Misura 3: “Promozione di progetti sperimentali rivolti agli uomini”.

Sono attivabili progetti, anche sperimentali, rivolti a:

  • uomini che si sono resi responsabili di violenza e/o che si sentono in difficoltà nel gestire le proprie relazioni affettive. In questo caso i progetti devono contemplare percorsi, anche innovativi, di presa di consapevolezza del comportamento violento e/o di superamento delle difficoltà nel gestire le relazioni affettive da parte degli uomini maltrattanti, finalizzati ad offrire loro strumenti di cambiamento per costruire relazioni interpersonali liberi da comportamenti violenti e di sopraffazione;
  • uomini ai quali trasmettere messaggi chiari sul rispetto di genere. Nell’ambito di questa sotto misura sono ammissibili progetti aventi ad oggetto campagne di sensibilizzazione e informazione sul tema della violenza maschile contro le donne, rivolti anche ad organismi/realtà che operano in contesti di promozione sportiva, ricreativa, formativa, artistico /culturale ecc.

I progetti dovranno essere attuati entro 12 mesi dalla data di sottoscrizione dell’atto di accettazione del contributo.

Per la presentazione della domanda di partecipazione al bando, occorre compilare tutta la documentazione scaricabile dal sito www.biclazio.it.

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro 60 giorni dalla pubblicazione del bando (4/11/2016) tramite PEC all’indirizzo violenzadigenere@pec.biclazio.it.

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA