menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

11/11/2021

POR FSE, Adesione dei destinatari alla misura regionale del Contratto di Ricollocazione Generazioni - EDIZIONE 2021

POR FSE, Adesione dei destinatari alla misura regionale del Contratto di Ricollocazione Generazioni - EDIZIONE 2021

L’Assessorato Lavoro e Nuovi diritti, Formazione, Scuola e Diritto allo Studio universitario, Politiche per la ricostruzione, tramite la Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lazio promuove l’edizione 2021 dell’Avviso per le adesioni alla misura regionale “Contratto di Ricollocazione Generazioni”.

La Regione Lazio continua nella sua azione di sostegno all’occupazione, in particolar modo nelle situazioni di maggiore difficoltà di accesso al mercato del lavoro, visto anche il perdurare della crisi economica e occupazionale aggravata dall’emergenza Covid19.

In particolare, la misura intende sostenere l’accesso o il rientro nel mercato del lavoro di disoccupati, in un’ottica positiva ed anticongiunturale rispetto al previsto termine della misura emergenziale del blocco dei licenziamenti.

Il Contratto di Ricollocazione si è dimostrato nel tempo uno strumento innovativo di politica attiva del lavoro, in grado di agevolare in tempi rapidi l’uscita dei destinatari coinvolti dallo stato di disoccupazione.

I destinatari che vogliono aderire alla misura, dovranno avere i seguenti requisiti:

  • Aver compiuto 30 anni di età, alla data della presentazione della domanda di adesione,
  • Essere in stato di disoccupazione (DL 28 gennaio 2019 n. 4), ovvero in regime di sospensione dello stato di disoccupazione
  • Essere residenti nella Regione Lazio, ivi compresi coloro che sono in possesso di regolare permesso di soggiorno
  • Essere iscritti al collocamento mirato (legge n. 68 del 12 marzo 1999),
  • Soddisfare alternativamente uno dei seguenti requisiti
    • non svolgere attività lavorativa sia di tipo subordinato che autonomo;
    • essere lavoratori il cui reddito annuo da lavoro dipendente risulta pari o inferiore ad € 8.145,00 o di € 4.800,00 nel caso di redditi da lavoro autonomo.

I percettori del Reddito di Cittadinanza (DL 28 gennaio 2019 n. 4) non possono sottoscrivere il Contrato di Ricollocazione ed avviare la misura regionale in quanto destinatari della misura nazionale dell’Assegno di Ricollocazione.

Qualora l’ammissione al Reddito di cittadinanza avvenga successivamente all’avvenuta sottoscrizione del Contratto di Ricollocazione, il destinatario prosegue con la misura regionale in quanto, in tal caso, il percorso risulta valido ai fini della condizionalità per il percepimento del Reddito di Cittadinanza.

Il destinatario può presentare una sola domanda per tutta la durata dell’Avviso.

Ai destinatari selezionati viene offerto un percorso che prevede:

  • una fase iniziale di orientamento specialistico,
  • la definizione del piano personalizzato contenente le modalità attuative del CdR,
  • l’attività di accompagnamento intensivo al lavoro autonomo o per il percorso di accompagnamento al lavoro subordinato .

Il servizio di accompagnamento intensivo, relativo al percorso di accompagnamento al lavoro subordinato può prevedere i seguenti contenuti:

  • career counseling (da realizzarsi in modalità individuale);
  • constructing life counseling (da realizzarsi in modalità di gruppo);
  • life meaning counseling (da realizzarsi in modalità di gruppo);
  • career counseling e life designing (da realizzarsi in modalità di gruppo);
  • redazione di Curriculum Vitae/Lettera di presentazione/Preparazione al colloquio (da realizzarsi in modalità di gruppo o individuali);
  • video presentazione CV (da realizzarsi in modalità di gruppo);
  • strumenti per la ricerca attiva del lavoro (da realizzarsi in modalità individuale o di gruppo).

Nell’ambito del periodo di vigenza del CdR, il soggetto accreditato è tenuto a presentare al destinatario almeno 2 opportunità di lavoro (fatto salvo il raggiungimento dell’obiettivo occupazionale direttamente a seguito del primo colloquio), con relativo svolgimento di prove preselettive o colloqui da svolgersi presso potenziali datori di lavoro interessati ad assumere nuovi lavoratori.

Il servizio di accompagnamento intensivo relativo al percorso di accompagnamento al lavoro autonomo, in funzione dei fabbisogni specifici del destinatario e delle sue competenze in ingresso, è articolato sulla base di una o più delle attività di seguito indicate.

  1. servizio di accompagnamento alla creazione d’impresa:
  • valutazione dell’idea imprenditoriale (individuale)
  • redazione del Business Plan. Questa attività può essere erogata anche prima o durante il percorso formativo (da realizzarsi in modalità individuale),
  • affiancamento nella fase dello start-up (da realizzarsi in modalità individuale),
  • accompagnamento alla ricerca di agevolazioni finanziarie e accesso al credito (da realizzarsi in modalità di gruppo);
  1. servizio di accompagnamento alla gestione dell’impresa (da realizzarsi in modalità di gruppo):
  • comunicazione e Marketing (attività di gruppo),
  • organizzazione Aziendale (attività di gruppo),
  • budgeting e controllo di gestione (attività di gruppo),
  • finanza aziendale (attività di gruppo).

Con riferimento al solo percorso di accompagnamento al lavoro subordinato, alla conclusione del servizio di “orientamento specialistico” i soggetti beneficiari possono proporre al destinatario anche i seguenti percorsi integrativi:

  1. Tirocinio, della durata massima di 2 mesi, da attuarsi secondo le procedure ordinarie previste dalla DGR 576/2019 e con i costi per l’indennità di partecipazione da erogare al destinatario a carico del soggetto ospitante;
  2. Formazione, in base alle competenze del/i destinatario/i ed in relazione alle vacancies occupazionali.

Modalità di partecipazione

I destinatari potranno presentare la propria adesione a partire dalle ore 10.00 del 1° dicembre 2021 fino alle ore 12.00 del 31 luglio 2022.

L’adesione dovrà essere effettuata in modalità esclusivamente telematica, utilizzando l’apposita procedura prevista sul sito della Regione Lazio al link https://cdrgenerazioni.regione.lazio.it.

All’atto dell’adesione dovrà essere dichiarata la condizione occupazionale, la residenza e gli altri elementi rilevanti ai fini della partecipazione all’Avviso.

Inoltre, dovrà essere indicato un indirizzo mail personale valido (non PEC) al quale l’Amministrazione comunicherà i riferimenti del primo colloquio con il Centro per l’Impiego oltre che gli altri aspetti rilevati alla partecipazione alla misura Contratto di Ricollocazione.

Richiesta informazioni

Il Responsabile del procedimento per la fase di adesione da parte dei destinatari, è il dott. Paolo Giuntarelli.

Richieste di informazioni e/o chiarimenti in merito all’Avviso possono essere inoltrate al seguente indirizzo mail: contrattoricollocazionegenerazioni@regione.lazio.it.

 

Documentazione di riferimento

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA