menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

COOPERAZIONE TERRITORIALE

La Cooperazione Territoriale (programmazione 2014- 2020 dei fondi comunitari FESR) è il secondo obiettivo della Politica di Coesione Europea.

L’Obiettivo mira principalmente a promuovere l’abbattimento delle frontiere interne tra l’UE, favorendo il confronto tra le politiche locali e la loro attuazione e promuovendo nel contempo la diffusione delle migliori prassi.

Si tratta quindi di uno strumento mirato prevalentemente a rafforzare le competenze delle Pubbliche Amministrazioni regionali e territoriali in materia di sviluppo regionale.

La realizzazione delle attività riguardanti l’Obiettivo è organizzata secondo “Programmi Operativi” (PO) predefiniti e concordati tra le Regioni che “rientrano” in un determinato spazio geografico o area geografica (es., il Mediterraneo).

L’Autorità di Gestione dei singoli Programmi d’area è gestito da una Regione ricadente nell’area geografica. La sua individuazione è frutto di accordi tra le Regioni interessate (eleggibili ad ogni singolo Programma) rappresentate dagli Stati Membri e rientra nel complesso pacchetto di consultazioni che vengono effettuate all’inizio del periodo di programmazione settennale dei fondi strutturali.

L’Attuazione dei Programmi CTE avviene con il finanziamento di progetti che le Amministrazioni Regionali e gli Enti territoriali e gli altri Beneficiari elegibili presentano ai vari bandi. La selezione avviene tra tutte le proposte progettuali presentate da un capofila e da diversi partner di Regioni europee che appartengono allo stesso spazio elegibile (è obbligatorio un partenariato tra più Regioni di diversi Paesi).
 

Eleggibilità della Regione Lazio

Come noto, nella programmazione 2014-2020 i territori italiani risultano elegibili per 19 Programmi di Cooperazione Territoriale Europea (CTE). I beneficiari della Regione Lazio per ubicazione geografica possono partecipare a 5 di essi:

Quest’ultimo, sempre finanziato con fondi FESR, è un Programma di attuazione della Politica di Vicinato dell’UE e viene generalmente considerato come un “transfrontaliero esterno”. Per questo motivo rientra nella gestione dei Programmi di CTE.

Il Programma INTERACT, infine, è dedicato all’Assistenza tecnica dell’Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea e lavora soprattutto come supporto alla gestione le diverse Autorità di Gestione.