Internazionalizzazione, aperti due nuovi bandi

Dal 16 settembre sono aperti due nuovi bandi regionali per l’internazionalizzazione delle imprese laziali; sono infatti stati pubblicati nel Bollettino […]
Internazionalizzazione, aperti due nuovi bandi

Dal 16 settembre sono aperti due nuovi bandi regionali per l’internazionalizzazione delle imprese laziali; sono infatti stati pubblicati nel Bollettino Ufficiale della Regione Lazio il bando da 5 milioni di euro finalizzato a sostenere le iniziative per l’internazionalizzazione proposte direttamente dalle imprese del Lazio in forma aggregata e la manifestazione di interesse (da 2,2 milioni di euro) rivolta al sistema camerale e alle associazioni di categoria per coinvolgere le imprese in percorsi di internazionalizzazione e promuovere il sistema produttivo regionale.

Qualche dettaglio:

1) Il bando da 5 milioni di euro per le imprese del Lazio

Obiettivo del bando è favorire la partecipazione delle Pmi, in forma aggregata, a iniziative comuni di internazionalizzazione che prevedano attività promozionali, fieristiche, di cooperazione commerciale e industriale e di sostegno alla qualità dell’export laziale.

I progetti possono essere presentati esclusivamente da aggregazioni formate da almeno tre Pmi indipendenti tra di loro. Il contributo massimo per progetto è pari a 250.000 euro (potrà essere elevato a 350.000 €  qualora l’aggregazione presenti una proposta progettuale che coinvolga almeno 25 imprese). Le proposte giudicate ammissibili saranno valutate sulla base di un punteggio secondo i criteri indicati dal bando medesimo.

2) La manifestazione di interesse da 2,2 milioni di euro

Obiettivi: rafforzare, attraverso la collaborazione del sistema camerale e delle associazioni rappresentative, l’internazionalizzazione dei comparti produttivi del territorio attraverso azioni che favoriscano processi di aggregazione e di cooperazione, rafforzino le competenze organizzative e di marketing delle imprese laziali e accompagnino le imprese regionali nei percorsi di identificazione dei mercati e di qualificazione dell’offerta.

Le proposte progettuali non devono essere cofinanziate da altre risorse pubbliche devono essere aperte alla partecipazione di tutte le imprese regionali potenzialmente interessate e garantire le regole della trasparenza. Importi massimi finanziabili: fino a 200.000 euro per i progetti del sistema camerale e fino a 100.000 euro per tutti gli altri. 

Per saperne di più visita la sezione 'bandi'.

Maggiori informazioni sulle politiche regionali per l'internazionalizzazione:

www.laziointernational.it.

Vai alle ultime notizie di general
Vai a tutte le notizie di Lazio Europa

Numero verde