menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Autorità di Gestione

L’Autorità di Gestione è l’autorità pubblica designata per gestire il Programma Operativo (PO). E’ responsabile della gestione e attuazione del Programma conformemente al principio della sana gestione finanziaria e si occupa, fra l’altro, di realizzare i cosiddetti controlli di primo livello. L’Ufficio dell’Autorità di Gestione del POR Lazio 2014-2020 è incardinato nella Direzione regionale Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e Università, Diritto allo studio ed è attualmente rappresentata dall'avv. Elisabetta Longo. Fra le diverse funzioni previste dall’art. 125 del Regolamento (CE) 1303/2013, l’Autorità di Gestione: 

  • assiste il Comitato di sorveglianza e fornisce a esso le informazioni necessarie allo svolgimento dei suoi compiti, in particolare dati relativi ai progressi del Programma nel raggiungimento degli obiettivi, dati finanziari e dati relativi a indicatori e target intermedi;
  • elabora e presenta alla Commissione, previa approvazione del Comitato di sorveglianza, le relazioni di attuazione annuali e finali;
  • rende disponibili agli organismi intermedi e ai beneficiari informazioni pertinenti rispettivamente per l'esecuzione dei loro compiti e l'attuazione delleoperazioni;
  • istituisce un sistema di registrazione e conservazione informatizzata dei dati relativi a ciascuna operazione, necessari per la sorveglianza, la valutazione, la gestione finanziaria, la verifica e l'audit.

Per quanto concerne la selezione delle operazioni, l'Autorità di gestione, tra l'altro:

  • elabora e, previa approvazione, applica procedure e criteri di selezione adeguati che garantiscano il contributo delle operazioni al conseguimento degli obiettivi e dei risultati specifici della pertinente priorità, siano non discriminatori e trasparenti e tengano conto dei principi generali relativi allo sviluppo sostenibile e al principio di parità;
  • garantisce che l'operazione selezionata rientri nell'ambito di applicazione del fondo o dei fondi interessati e possa essere attribuita a una categoria di operazione;
  • provvede affinché sia fornito al beneficiario un documento contenente le condizioni per il sostegno relative a ciascuna operazione, compresi i requisiti specifici concernenti i prodotti o servizi da fornire nell'ambito dell'operazione, il piano finanziario e il termine per l'esecuzione;
  • si accerta che il beneficiario abbia la capacità amministrativa, finanziaria e operativa per soddisfare le condizioni di cui alla lettera c) prima dell'approvazione dell'operazione.

Per quanto concerne la gestione finanziaria e il controllo del Programma Operativo, l'Autorità di gestione tra l'altro:

  • verifica che i prodotti e servizi cofinanziati siano stati forniti, che i beneficiari abbiano pagato le spese dichiarate e che queste ultime siano conformi al diritto applicabile, al programma operativo e alle condizioni per il sostegno dell'operazione; 
  • garantisce che i beneficiari coinvolti nell'attuazione di operazioni rimborsate sulla base dei costi ammissibili effettivamente mantengano un sistema di contabilità separata o una codificazione contabile adeguata per tutte le transazioni relative a un'operazione;
  • istituisce misure antifrode efficaci e proporzionate, tenendo conto dei rischi individuati;
  • stabilisce procedure per far sì che tutti i documenti relativi alle spese e agli audit necessari per garantire una pista di controllo adeguata siano conservati.

 

Contatti

Direzione regionale Formazione, Innovazione e Ricerca, Scuola, Università e Diritto allo Studio

Referente 
Direttrice avv. Elisabetta Longo 
Telefono: 06 51684949
e-mail: elongo@regione.lazio.it

 

Riferimenti

Elisabetta Longo

Direttrice della Direzione regionale Formazione, Ricerca e innovazione, Scuola e università, Diritto allo studio

Autorità di gestione del POR FSE 2014-2020

Telefono: 0651684949

E-mail: elongo@regione.lazio.it