Missione 5 “Inclusione e coesione”

Componente 1 “Politiche per il Lavoro”

Riforma 1.1 “Politiche Attive del Lavoro e Formazione

Atto di riferimento: Determinazione n. G11353 del 26 agosto 2022

Dotazione dell’avviso: € 20.000.000,00 suddivise:

  • € 15.000.000,00 a valere sul Percorso 4 – Lavoro e inclusione;
  • €   5.000.000,00 a valere sul Percorso 5 – Ricollocazione collettiva.

Finalità: con il presente avviso, le attività finanziabili sono all’esito di una attività di profilazione (assessment), svolta ex-ante dai Centri per l’Impiego (CPI), che definisce la fascia di intensità di aiuto, sono quelle previste dai seguenti percorsi del programma GOL:

  1. Lavoro e Inclusione: per i soggetti più vicini al mercato del lavoro, servizi di orientamento e intermediazione per l’accompagnamento al lavoro nonché attività di upskilling: per lavoratori più lontani dal mercato, ma comunque con competenze spendibili, interventi formativi richiesti prevalentemente di breve durata e dal contenuto professionalizzante e di reskilling: per lavoratori lontani dal mercato e con competenze non adeguate ai fabbisogni richiesti, formazione professionalizzante più approfondita, generalmente caratterizzata da un innalzamento del livello di qualificazione/EQF rispetto al livello di istruzione;
  2. Ricollocazione collettiva: Il percorso di ricollocazione collettiva, nella sua attuazione, contempla una prima fase di fruizione di servizi e misure di competenza esclusiva dei CPI (erogabili anche a distanza): accoglienza, prima informazione e accesso ai servizi; assessment; assessment di gruppo (anche in forma laboratoriale), una volta sottoscritto il Patto di Servizio personalizzato, il beneficiario sceglie il soggetto pubblico (CPI) o privato (Enti accreditati ai servizi per il lavoro o Enti accreditati per la formazione) con cui attuare i singoli interventi del percorso. Sarà accompagnato dal case manager del CPI nella scelta, ed inoltre, una volta effettuata sarà formalizzata nel Patto di servizio ed inviata al soggetto scelto dall’utente, i servizi e le misure attivabili sono orientamento specialistico e counseling, formazione specialistica e outplacement e accompagnamento al lavoro post-formazione, così come definiti all’interno dell’avviso;

Beneficiari: I soggetti attuatori ai quali è rivolto il presente avviso Pubblico sono:

– per il Percorso 4:

  • Percettori di Reddito di Cittadinanza, presi in carico dai servizi sociali e più lontani dal mercato del lavoro;
  • Persone con disabilità, che possono necessitare di misure specifiche di accrescimento delle competenze di base o a sostegno delle fragilità del lavoratore o, ancora, l’attivazione di servizi sociali e/o sociosanitari per avvicinarli al lavoro;
  • Donne in condizioni di svantaggio, in particolare disoccupate e in cerca di occupazione, con carichi di cura che possono impedire la partecipazione al mercato del lavoro e con priorità alle madri single1;
  • Soggetti fragili e più difficilmente collocabili al lavoro (ad esempio senza licenza media o elementare, o ex detenuti, o lavoratori maturi con oltre 55 anni);
  • Giovani NEET, si tratta di individui con età inferiore a 30 anni, né occupati, né inseriti in un percorso di istruzioni o di formazione;
  • Tutti i beneficiari che, a seguito di assessment, vengono ricompresi nel percorso 4.

– per il Percorso 5:

Lavoratori ancora formalmente occupati, ma potenzialmente in transizione, per effetto di crisi aziendali. Nello specifico, si fa riferimento alle situazioni di crisi per le quali:

  • le aziende facciano ricorso alla Cassa integrazione per crisi per cessazione di attività;
  • i processi di CIGS per crisi o riorganizzazione si concludano con esuberi, compresi i casi di ricorso all’Accordo di transizione di cui all’articolo 1, comma 200, della Legge di Bilancio per l’anno 2022.

Sarà cura del Tavolo per la gestione delle crisi istituito dalla Regione Lazio, in collaborazione con la Direzione regionale “Istruzione, Formazione e Politiche per l’Occupazione” e l’Agenzia Spazio Lavoro valutare per i lavoratori in CIGS l’introduzione di eventuali soglie di accesso relativamente al numero di ore di CIGS usufruite in percentuale rispetto all’orario pieno di lavoro mensile.

Progetti ammessi:

Percorso 4 “Lavoro e inclusione” € 15.000.000,00

Interventi:

  1. Orientamento specialistico – Durata: Minimo 4 ore – Massimo 10 ore
  • Accompagnamento intensivo all’inserimento o reinserimento lavorativo – durata:
  • Accompagnamento al Lavoro max 20 ore;
  • Incontro domanda e offerta – trattandosi di attività a risultato le modalità di erogazione e la durata del singolo intervento sono flessibili.
  • FORMAZIONE COMPETENZE DIGITALI – Percorsi di formazione nelle competenze di base:
  • durata: da 100 a 150 ore da svolgersi al massimo entro 3 mesi.
  • FORMAZIONE COMPETENZE TRASVERSALI Percorsi di formazione nelle competenze di base:
  • durata: massimo di 50 ore da svolgersi al massimo entro 1 mese.
  • FORMAZIONE LUNGA IN RELAZIONE AI FABBISOGNI DEL MERCATO DEL LAVORO Percorsi di riqualificazione – durata:
  • da 150 a 200 ore da svolgersi al massimo entro 4 mesi.

Percorso 5 “Ricollocazione collettiva” € 5.000.000,00

Interventi:

  1. SERVIZIO DI ORIENTAMENTO SPECIALISTICO E COUNSELING – durata:
  2. Minimo 4 ore – Massimo 8 ore;
  • SERVIZIO DI FORMAZIONE SPECIALISTICA LEP D.M. 28/12/2021 – Percorsi di aggiornamento; Percorsi di formazione nelle competenze di base; Percorsi di riqualificazione – Durata: i percorsi formativi specialistici seguiranno l’architettura dei Percorsi 2 e 3 del Programma GOL, ovvero con la medesima durata attribuita all’upskilling e al reskilling (come da schede riportate all’interno del PAR GOL rettificato con DD n. G03775 del 30/03/2022).

Percorso formativo che può anche prevedere che il 30% delle ore sia dedicato ad attività da svolgere presso un’impresa diversa da quella di appartenenza (in base alle potenzialità di inserimento occupazionale);

  • SERVIZIO DI OUTPLACEMENT E ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO POST-FORMAZIONE – durata: L’attuazione di questo servizio da parte del beneficiario è facoltativa e può essere attivata comunque anche se non indicata nel progetto professionale individuale (PPI) sulla base degli esiti dei servizi di formazione qualora realizzati dal destinatario.

Nel caso di servizi di accompagnamento intensivo, relativo al percorso di accompagnamento al lavoro subordinato in capo ad Enti accreditati, lo stesso viene riconosciuto a risultato occupazionale conseguito.

Spese Eleggibili: Costi Reali Unità di costo standard.

Modalità concessione agevolazione: Fondo perduto.

Modalità di presentazione: Le proposte progettuali devono essere presentate esclusivamente attraverso la procedura telematica accessibile dal sito https://sicer.regione.lazio.it/sigem-gestione/. Le proposte vengono presentate a sportello dal 31 agosto 2022, giorno successivo alla pubblicazione sul BUR, fino ad esaurimento fondi.

  • Contatti: Il responsabile del Procedimento è il Dott. Paolo Giuntarelli.

Per l’assistenza ed il supporto per la presentazione delle istanze: avvisoduegol@regione.lazio.it.

Documentazione di riferimento