Le Tappe del Percorso


Le Tappe del Percorso per la definizione dei Programmi

Nel 2021 si è delineato il quadro politico, finanziario e regolatorio a livello comunitario e nazionale necessario per poter definire la programmazione regionale per il settennio 2021-2027, ma già dall’inizio del 2020 – a partire dalla Dichiarazione dello stato di emergenza conseguente all’insorgere della pandemia da COVID-19 – si sono susseguiti interventi normativi, a livello nazionale e comunitario, che hanno influito in misura determinante nella definizione e revisione delle politiche regionali a sostegno dello sviluppo di medio e lungo periodo.

Per dare conto di un percorso che ha impegnato la Giunta e l’Amministrazione regionale in oltre due anni di lavoro, è utile ripercorrere schematicamente le principali tappe che hanno caratterizzato il biennio 2020-2021 e i primi mesi del 2022:



La Governance della programmazione unitaria e il coinvolgimento del partenariato nella Regione Lazio

Per assicurare l’unitarietà nelle scelte politiche ed il coordinamento delle azioni amministrative per utilizzare in modo efficace ed efficiente le risorse finanziarie disponibili e destinarle alla crescita economica e al miglioramento della qualità della vita, la Regione Lazio ha istituito la “Cabina di Regia per l’attuazione delle politiche regionali ed europee 2021-2027”, con funzioni di coordinamento della programmazione, gestione, funzionamento, monitoraggio e controllo dei Programmi regionali cofinanziati dai Fondi comunitari (FESR, FSE+, FEAMPA e FEASR) e dal Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC), nonché dallo strumento Next Generation EU e da eventuali ulteriori risorse.

La Cabina di Regia ha tra i suoi obiettivi anche quello di assicurare un disegno di comunicazione organico attraverso la definizione di una Strategia di Comunicazione Unitaria riferita all’intero impianto programmatorio finanziato con i Fondi europei, e di predisporre gli strumenti utili a garantire, attraverso diversi canali, il maggiore e più facile accesso alle opportunità offerte dalla programmazione regionale unitaria, anche con riferimento ai Fondi europei a gestione diretta.

Ha infine il compito di perseguire il più alto grado di garanzia e trasparenza nella concertazione tra gli attori coinvolti nel processo di sviluppo del territorio, che sia di impulso per i vari livelli di governo, tenga conto delle esigenze e delle proposte avanzate dai cittadini, dalle imprese e dalle amministrazioni locali, ed orienti di conseguenza l’allocazione delle risorse economiche, finanziarie, umane e strumentali necessarie per il raggiungimento dei risultati attesi.

In tale ambito, per la costruzione delle linee di indirizzo per le politiche regionali 2021-2027 e per la successiva redazione dei Programmi Regionali 2021-2027, è stato attivato un intenso processo partenariale, in linea con le indicazioni del Codice europeo di condotta sul partenariato, sia interno all’Amministrazione regionale – con il coinvolgimento di tutte le strutture regionali competenti sui diversi campi di intervento afferenti gli Obiettivi di policy posti alla base dei Programmi – sia esterno, con la partecipazione di organizzazioni economiche e sociali, istituzioni e cittadini.

In coerenza  con i nuovi Regolamenti comunitari e con il Codice Europeo di Condotta sul Partenariato, il percorso è stato avviato con l’istituzione del “Tavolo di Partenariato per la Programmazione unitaria 2021-2027” ed ha coinvolto le rappresentanze istituzionali, delle parti economiche e sociali, della società civile, compresi i partner ambientali, le ONG e gli organismi di promozione della parità e della non discriminazione, istituzioni universitarie, della ricerca e dell’innovazione nell’ambito di incontri territoriali svolti nelle Province del Lazio tra i mesi di giugno e luglio 2020.

Nei mesi di marzo-aprile 2021 sono stati convocati tre tavoli di partenariato specifici per i singoli Fondi (FSE+, FESR, FEASR), per condividere le priorità da inserire nella strategia regionale 2021-2027 e successivamente, per far conoscere al partenariato ed ai cittadini i Programmi adottati dalla Regione Lazio per il ciclo 2021-2027, il percorso è proseguito con incontri territoriali nelle province a partire da marzo 2022.