menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Bandi

07/05/2020

Recupero di sedi e attrezzature degli istituti culturali

Recupero di sedi e attrezzature degli istituti culturali

Fornire contributi per lavori di recupero e ristrutturazione delle sedi degli Istituti Culturali, migliorare l’accessibilità alle sedi e ai patrimoni culturali conservati dagli Istituti culturali regionali anche con l’utilizzo delle tecnologie digitali.

E’ questa la finalità dell’avviso pubblico approvato dalla Regione Lazio e finalizzato alla valorizzazione e alla promozione delle sedi e dei patrimoni culturali conservati dagli Istituti culturali regionali.

Beneficiari della misura sono infatti esclusivamente gli Istituti culturali regionali ammessi all’Albo triennale 2020-2022.

Sono ammissibili al contributo progetti che prevedano le seguenti tipologie di interventi:

  • lavori di recupero, mediante restauro conservativo, di ristrutturazione o di consolidamento di immobili di proprietà degli istituti destinati a servizi culturali accessibili al pubblico, nonché lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, su immobili di proprietà di enti pubblici, concessi in uso agli Istituti per il conseguimento delle proprie finalità, limitatamente agli interventi di competenza degli stessi in virtù degli atti di concessione;
  • acquisizione di beni e attrezzature finalizzati ad assicurare un’ampia fruibilità pubblica del patrimonio culturale degli Istituti, anche mediante l'utilizzazione delle moderne tecnologie. In particolare:

a) prodotti editoriali (volumi, abbonamenti, prodotti multimediali) L’acquisto di prodotti editoriali ha come finalità l’incremento del patrimonio culturale dell’Istituto, pertanto non è possibile procedere all’acquisto di più copie di una singola pubblicazione;

b) beni per incrementare il patrimonio culturale dell’Istituto:

- beni librari di particolare rilevanza culturale, singoli o in collezione;

- fondi archivistici o singoli documenti di particolare rilevanza culturale;

- oggetti (manufatti o reperti) singoli o in collezione di particolare rilevanza culturale, in ambito artistico, scientifico, storico, archeologico, numismatico o etnoantropologico;

- carte geografiche, spartiti musicali, fotografie, pellicole cinematografiche e supporti audiovisivi in genere di particolare rilevanza culturale;

- altro materiale di particolare rilevanza culturale.

c) attrezzature informatiche e di supporto finalizzate ad una maggiore e più idonea fruibilità da parte dell’utenza dei servizi culturali dell’Istituto-creazione o restyling del proprio sito web:

- attrezzature informatiche per l’utilizzo delle tecnologie digitali per la fruizione virtuale, anche da remoto, dei patrimoni e delle attività culturali dell’Istituto, anche per gli utenti con ridotte o impedite capacità o sensoriali (ad es. acquisto di strumentazione hardware e software, realizzazione o acquisto di piattaforme web per lo sviluppo di attività in streaming, acquisito di dispositivi per realizzazione e fruizione di realtà virtuale e aumentata);

- attrezzature informatiche (postazioni di lavoro per attività scientifica e/o destinate all’utenza);-attrezzature scientifiche (specifiche per le attività culturali dell’Istituto);-attrezzature di supporto (fotocopiatrici, scanner, stampanti, attrezzature fotografiche, audio e video per attività scientifica dell’Istituto e/o destinate all’uso da parte degli utenti);

- attrezzature idonee alla conservazione dei beni culturali conservati presso l’Istituto.

d) Arredi finalizzati ad una maggiore e più idonea fruibilità da parte dell’utenza dei servizi culturali dell’Istituto.

La dotazione finanziaria complessiva del presente avviso ammonta a 441.670,31 euro.

Il contributo massimo riconoscibile per ogni singolo progetto è pari a 35.000 euro. Ogni Istituto Culturale Regionale può presentare una sola richiesta di contributo che può comprendere lavori di recupero e/o acquisizione di beni e attrezzature. Il contributo regionale per questa tipologia di interventi è pari all’ 80% della spesa complessiva ritenuta ammissibile (IVA inclusa).

La domanda di contributo dovrà essere presentate entro le 23:59 del 6 luglio 2020 e indirizzata a: Direzione Cultura, Politiche giovanili e Lazio creativo, Area Servizi culturali e Promozione della Lettura e trasmessa ad entrambi i seguenti indirizzi:

L’oggetto della PEC dovrà riportare la seguente dicitura: “Istituti culturali. Avviso pubblico per lavori e per l’acquisizione di beni ed attrezzature. Piano 2020”.

Le domande pervenute saranno valutate da un’apposita Commissione sulla base di criteri definiti.

 

Contatti

Il responsabile del procedimento è il funzionario Giuseppa Fatuzzo, in servizio presso la suddetta Area. Informazioni e/o chiarimenti possono essere richiesti fino a 5 giorni prima della scadenza del presente avviso, esclusivamente ai seguenti indirizzi di posta elettronica: ccristallini@regione.lazio.it

gfatuzzo@regione.lazio.it

Documentazione di riferimento

TROVA IL TUO BANDO

RICERCA AVANZATA