Banca Europea degli investimenti, operazione quadro per finanziare Pmi e Mid-cap

Lazio Innova invita gli intermediari finanziari a manifestare il proprio interesse, la scadenza è il 20 aprile
Banca Europea degli investimenti, operazione quadro per finanziare Pmi e Mid-cap

Con l’operazione quadro ITALIAN REGIONS EU BLENDING PROGRAMME la BEI (Banca Europea degli Investimenti) ha messo a disposizione delle Regioni linee di credito per il finanziamento di PMI e Mid-cap, integrato da contributi UE e regionali in conto interessi e/o in conto capitale e/o garanzia.

La Regione Lazio beneficia in questo contesto di 100 milioni di euro per il finanziamento delle imprese del territorio tramite intermediari bancari, la cui selezione tramite una procedura competitiva è affidata alla società in house Lazio Innova Spa.

Obiettivo della procedura è individuare la o le Banche autorizzate a stipulare i contratti di finanziamento con la BEI a valere sulla Provvista BEI destinata alla Regione Lazio, destinata ad attivare 100 milioni di euro di nuovi Prestiti con Provvista BEI e ulteriori 100 milioni di prestiti che, in linea con gli standard contrattuali della BEI, le Banche si impegnano a erogare a favore delle imprese del Lazio, impegnandosi altresì a rendere disponibile alle imprese del Lazio un uguale ammontare di risorse proprie.

In questo quadro, Lazio Innova invita gli intermediari finanziari a presentare manifestazioni d’interesse a stipulare contratti di finanziamento con la BEI (Banca Europea degli Investimenti) a valere sulla citata Provvista BEI.

Per allineare gli oneri finanziari delle imprese a quelli più vantaggiosi praticati nell’Eurozona, la Regione Lazio ha inoltre previsto, a carico delle risorse del POR FESR 2014-2020 pari a 3 milioni di euro, un abbattimento dei tassi di interesse sui finanziamenti sviluppati dalla linea di credito “ITALIAN REGIONS EU BLENDING PROGRAMME, nella misura del 90% del tasso finito applicato dalla banca sui finanziamenti erogati alle PMI localizzate nelle Aree di Crisi Complessa del Lazio e dell’80% del tasso finito applicato dalla banca sui finanziamenti erogati alle PMI localizzate nelle altre zone del Lazio.

La determinazione n. G03101 del 20 marzo 2020 ha differito il termine per presentare le manifestazioni di interesse da parte degli intermediari finanziari anche al 20 aprile.

Ha inoltre ridotto a 10.000 euro l’importo minimo dei singoli prestiti concedibili alle imprese, ma soprattutto prevede che i prestiti con provvista BEI possano sostenere il fabbisogno di liquidità delle imprese del Lazio, connesso all’emergenza COVID-19.

Con la determinazione n. G03654 del 1° aprile 2020, per venire incontro alle esigenze di liquidità generatesi per effetto della crisi economica COVID-19, si è estesa l’operatività alle imprese con standing creditizio non inferiore a rating in Area B, e ai prestiti oggetto di delibera bancaria adottata entro i sei mesi antecedenti alla stipula della convenzione con la BEI.

Si precisa che nei documenti da presentare non va riportato il Codice Identificativo di Gara (CIG), in quanto non attribuito.

Per saperne di più visita la pagina dedicata sul sito di Lazio Innova.

Vai alle ultime notizie di general
Vai a tutte le notizie di Lazio Europa