PSR FEASR, novità su flussi finanziari e modalità di pagamento

Le fatture emesse dal 1° gennaio 2021 e prive di CUP o indicazione equipollente non saranno più ammissibili
PSR FEASR, novità su flussi finanziari e modalità di pagamento

L’Autorità di gestione del PSR 2014-2020 Lazio avvisa i soggetti coinvolti nell’attuazione del Programma che con D.M. n. 14786 del 13 gennaio 2021 il Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha ratificato alcune modifiche alle “Linee Guida sull’ammissibilità delle spese relative allo sviluppo rurale 2014-2020”, oggetto di intesa lo scorso 5 novembre 2020 in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome.

Le modifiche interessano la parte relativa alla Gestione dei flussi finanziari e le modalità di pagamento, con riguardo soprattutto all’ammissibilità della documentazione giustificativa della spesa (fatture o altri documenti).

In particolare, si è stabilito che tutte le fatture emesse a partire dal 1° gennaio 2021, se prive di CUP o di indicazione equipollente, non saranno più considerate ammissibili.

Si ricorda che il CUP (Codice Unico di Progetto) è da tempo previsto dalla normativa italiana allo scopo di identificare in modo univoco ogni progetto che riceve incentivi pubblici ed è ritenuto uno degli strumenti più efficaci per garantire la trasparenza e la tracciabilità dei pagamenti.

Vai alle ultime notizie di PSR FEASR
Vai a tutte le notizie di Lazio Europa