M4 – INVESTIMENTI IN IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI (ART. 17)


Priorità: 2-3-5

Obiettivi trasversali: ambiente, clima e innovazione

La misura mira al miglioramento delle azioni economiche e ambientali delle imprese agricole e rurali e ad incrementare l’efficienza del mercato dei prodotti agricoli e del settore della trasformazione. Nel suo complesso la misura svolge un ruolo chiave multi-obiettivo, con riguardo soprattutto alla concorrenza nel mercato globale, all’innovazione, all’ambiente e al mantenimento e creazione di nuove opportunità di lavoro.

Tipologie di operazioni previste:

4.1.1 Investimenti nelle singole aziende agricole finalizzate al miglioramento delle prestazioni (Focus Area 2A)
4.1.3 Investimenti nelle singole aziende agricole per l’aumento dell’efficienza energetica dei processi produttivi (Focus Area 5B)
4.1.4 investimenti nelle singole aziende agricole per favorire l’approvvigionamento e l’utilizzo di fonti rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari (Focus Area 5C)
4.2.1 Investimenti nelle imprese agro-alimentari (approccio singolo, di sistema e innovazione del PEI) (Focus Area 3A)
4.2.2 Investimenti delle imprese agro-alimentari funzionali a migliorare l’efficienza energetica (Focus Area 5B)
4.2.3 Investimenti delle imprese agroalimentari volte a favorire l’approvvigionamento e l’utilizzo di fonti rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari (Focus Area 5C)
4.3.1. Miglioramento e ripristino della viabilità rurale e forestale extra aziendale, punti di abbeveraggio (Focus Area 2A)
4.4.1 Creazione, ripristino e riqualificazione di piccole aree naturali per la biodiversità, di sistemazioni agrarie e di opere e manufatti di interesse paesaggistico e naturalistico (Focus Area 4C)

Per maggiori dettagli si veda la descrizione della Misura 4, pagg. 364-431del PSR Lazio 2014-2022 v. 12.1


4.1.1 Investimenti nelle singole aziende agricole finalizzate al miglioramento delle prestazioni (Focus Area 2A)

L’operazione sostiene piani aziendali di investimenti finalizzati al miglioramento del rendimento delle prestazioni globali e la sostenibilità globale dell’azienda agricola riguardanti almeno uno dei seguenti aspetti:

  • riconversione varietale e diversificazione colturale delle produzioni agricole
  • realizzazione di nuovi impianti di colture arboree ed arbustive poliennali permanenti o adeguamento dei preesistenti
  • interventi di miglioramento fondiario.

Gli investimenti strutturali per il benessere degli animali riguardano gli investimenti che favoriscono il benessere degli animali al fine di attuare una sinergia dalla combinazione con la Misura 14 Benessere degli animali. Non sono ammissibili investimenti relativi ad impianti di irrigazione.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale; conto interessi; garanzie a condizioni agevolate

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati in possesso dei requisiti per gli agricoltori in attività

Importi e aliquote di sostegno: importo complessivo del progetto compreso tra 10 000 EUR e 1 000 000 EUR, anche in caso di investimento collettivo, pari a massimo quattro volte il valore della produzione standard lorda totale di ingresso. L’intensità dell’aliquota di sostegno è pari al 40% della spesa ammessa, maggiorata del 20 % in alcuni casi, esclusi gli interventi di trasformazione e commercializzazione.


4.1.3 Investimenti nelle singole aziende agricole per l’aumento dell’efficienza energetica dei processi produttivi (Focus Area 5B)

L’operazione sostiene investimenti nelle aziende agricole per investimenti finalizzati alla riduzione dei consumi di energia nelle aziende agricole.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale; conto interessi; garanzie a condizioni agevolate

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati in possesso dei requisiti per gli agricoltori in attività, anche nell’ambito della filiera organizzata con i beneficiari previsti nella misura 4.1.1.

Importi e aliquote di sostegno: importo complessivo del progetto compreso tra 10 000 EUR e 1 000 000 EUR, elevabile a 5 milioni di euro in caso di investimento collettivo, pari a massimo quattro volte il valore della produzione standard lorda totale di ingresso. L’intensità dell’aliquota di sostegno è pari al 40% della spesa ammessa, maggiorata del 20 % in alcuni casi, esclusi gli interventi di trasformazione e commercializzazione.


4.1.4 investimenti nelle singole aziende agricole per favorire l’approvvigionamento e l’utilizzo di fonti rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari (Focus Area 5C)

L’operazione sostiene interventi per la realizzazione di impianti finalizzati alla produzione e distribuzione di energia da fonti

rinnovabili usando biomasse (prevalentemente prodotto aziendale di scarto, anche di origine forestale, escluse quelle ad uso alimentare), nonché altre fonti di energia rinnovabile, destinate alla produzione di energia elettrica e/o calore prevalentemente per l’autoconsumo.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale; conto interessi; garanzie a condizioni agevolate

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati in possesso dei requisiti per gli agricoltori in attività, anche nell’ambito della filiera organizzata.

Importi e aliquote di sostegno: importo complessivo del progetto compreso tra 10 000 EUR e 3 milioni di euro, elevabile a 10 milioni di euro in caso di investimento collettivo, pari a massimo quattro volte il valore della produzione standard lorda totale di ingresso. L’intensità dell’aliquota di sostegno è pari al 40% della spesa ammessa, maggiorata del 20 % in alcuni casi, esclusi gli interventi di trasformazione e commercializzazione.


4.2.1 Investimenti nelle imprese agro-alimentari (approccio singolo, di sistema e innovazione del PEI) (Focus Area 3A)

L’operazione sostiene gli investimenti materiali riguardanti la trasformazione, la commercializzazione e/o lo sviluppo dei prodotti agricoli di cui allegato I del TFUE, ad eccezione dei prodotti della pesca, anche mediante progetti di filiera integrati nelle cd filiere organizzate o attraverso i Gruppo Operativi del PEI.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale; conto interessi; garanzie a condizioni agevolate

Beneficiari: imprese agroindustriali, imprese agricole singole o associate e società cooperative che svolgono attività di trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli di cui all’allegato I del TFUE, ad eccezione dei prodotti della pesca, incluse le imprese agroindustriali che hanno partecipato alle attività realizzate dai Gruppi Operativi del PEI.

Importi e aliquote di sostegno: 40% massimo della spesa ammessa, elevabile al 60% per progetti realizzati da imprese che partecipano ai Gruppi Operativi PEI o di progetti collegati a una fusione di organizzazione di produttori. Nel caso di grandi imprese e imprese intermedie, l’intensità massima dell’aiuto è pari al 30% della spesa ammessa, elevabile al 40% nel caso di un progetto integrato della filiera organizzata. La spesa ammissibile deve essere minimo 50 000 EUR, massimo 2 milioni di euro limitatamente per le micro e piccole imprese. Si applica il de minimis agli investimenti che prevedono in uscita dalla trasformazione prodotti non rientranti nell’allegato I del TFUE.


4.2.2 Investimenti delle imprese agro-alimentari funzionali a migliorare l’efficienza energetica (Focus Area 5B)

L’operazione sostiene investimenti nelle imprese agroalimentari finalizzati alla riduzione dei consumi di energia. Tali interventi di efficientamento energetico costituiscono un elemento fondamentale per perseguire obiettivi di carattere ambientale e, al tempo stesso, ridurre i costi di produzione.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale; conto interessi; garanzie a condizioni agevolate

Beneficiari: imprese agroindustriali, imprese agricole singole o associate e società cooperative che svolgono attività di trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli di cui all’allegato I del TFUE, ad eccezione dei prodotti della pesca, incluse le imprese agroindustriali che hanno partecipato alle attività realizzate dai Gruppi Operativi del PEI.

Importi e aliquote di sostegno: 40% massimo della spesa ammessa, elevabile al 60% per progetti realizzati da imprese che partecipano ai Gruppi Operativi PEI o di progetti collegati a una fusione di organizzazione di produttori. Nel caso di grandi imprese e imprese intermedie, l’intensità massima dell’aiuto è pari al 30% della spesa ammessa, elevabile al 40% nel caso di un progetto integrato della filiera organizzata. La spesa ammissibile deve essere minimo 50 000 EUR, massimo 2 milioni di euro limitatamente per le micro e piccole imprese.


4.2.3 Investimenti delle imprese agroalimentari volte a favorire l’approvvigionamento e l’utilizzo di fonti rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari (Focus Area 5C)

L’operazione sostiene investimenti materiali e/o immateriali finalizzati all’approvvigionamento e all’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale; conto interessi; garanzie a condizioni agevolate

Beneficiari: imprese agroindustriali, imprese agricole singole o associate e società cooperative che svolgono attività di trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli di cui all’allegato I del TFUE, ad eccezione dei prodotti della pesca, incluse le imprese agroindustriali che hanno partecipato alle attività realizzate dai Gruppi Operativi del PEI.

Importi e aliquote di sostegno: 40% massimo della spesa ammessa, elevabile al 60% per progetti realizzati da imprese che partecipano ai Gruppi Operativi PEI o di progetti collegati a una fusione di organizzazione di produttori. Nel caso di grandi imprese e imprese intermedie, l’intensità massima dell’aiuto è pari al 30% della spesa ammessa, elevabile al 40% nel caso di un progetto integrato della filiera organizzata. La spesa ammissibile deve essere minimo 50 000 EUR, massimo 2,5 milioni di euro limitatamente per le micro e piccole imprese.


4.3.1. Miglioramento e ripristino della viabilità rurale e forestale extra aziendale, punti di abbeveraggio (Focus Area 2A)

Nell’ambito dell’operazione sono realizzabili investimenti sulla viabilità rurale e forestale extra-aziendale per il miglioramento della fruibilità, il recupero, l’adeguamento e la messa in sicurezza, nonché la realizzazione e il ripristino di punti di abbeveraggio (fontanili) per il bestiame.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale; conto interessi; garanzie a condizioni agevolate

Beneficiari: Comuni e loro Unioni, Comunità montane ed enti che gestiscono terreni di uso collettivo, consorzi stradali e associazioni di agricoltori che realizzano investimenti collettivi

Importi e aliquote di sostegno: 100% della spesa ammissibile per i beneficiari pubblici e nella misura del 80% per i beneficiari privati. Importi di investimento ammissibili:

  • minimo 30 000 EUR – massimo 350 000 EUR per gli interventi relativi alla viabilità rurale e forestale
  • minimo 10 000 EUR – massimo 200 000 EUR per gli interventi di realizzazione o ripristino di fontanili.


4.4.1 Creazione, ripristino e riqualificazione di piccole aree naturali per la biodiversità, di sistemazioni agrarie e di opere e manufatti di interesse paesaggistico e naturalistico (Focus Area 4C)

L’operazione intende sostenere investimenti materiali per la salvaguardia, il ripristino ed il miglioramento della biodiversità e del paesaggio, valorizzando il territorio regionale in termini di pubblica utilità, allo scopo di mitigare gli impatti agricoli sull’ambiente e ridurre il conflitto tra le attività agricole e le esigenze di tutela degli habitat e delle specie oltreché conservare lo spazio naturale favorendo il mantenimento o la ricostruzione di elementi del paesaggio rurale con valenza di corridoi ecologici.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale

Beneficiari: imprese agricole singole o associate ed Enti pubblici territoriali, Enti gestori di Aree naturali protette, Aree Rete Natura 2000 e altre aree di alto pregio naturalistico, associazioni di agricoltori che realizzano investimenti collettivi.

Importi e aliquote di sostegno: 100% della spesa ammissibile. Investimento ammissibile: minimo10 000 EUR – massimo 100 000 EUR.