M10 – PAGAMENTI AGRO-CLIMATICO-AMBIENTALI (ART. 28)


Priorità: 4 – 5

Obiettivi trasversali: ambiente e clima

La misura intende incoraggiare gli agricoltori e gli altri gestori del territorio ad offrire un servizio ambientale a vantaggio dell’intera società, con l’introduzione di metodi di produzione agricola estensivi e compatibili con la tutela e il miglioramento dell’ambiente, del paesaggio e delle sue caratteristiche, delle risorse naturali, del suolo, dell’acqua e della biodiversità. La misura contribuisce, inoltre, al raggiungimento della priorità Europa 2020 incentrata sulla crescita sostenibile – promuovere un’economia più efficace sotto il profilo delle risorse più verdi e più competitive, in particolare valorizzando il ruolo positivo che le attività agricole zootecniche e forestali possono esercitare per la protezione del suolo, la tutela delle risorse idriche, l’incremento del tenore di sostanza organica nei suoli, la tutela della biodiversità, la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Tipologie di operazioni previste:

10.1.1 Inerbimento degli impianti arborei (Focus Area 5E)
10.1.2 Adozione di vegetazione di copertura annuale sulle superfici a seminativo (Focus Area 5E)
10.1.3 Conversione dei seminativi in prati, prati-pascoli e pascoli (Focus Area 5E)
10.1.4 Conservazione della sostanza organica del suolo (Focus Area 5D)
10.1.5 Tecniche di agricoltura conservativa (Focus Area 5E)
10.1.7 Coltivazioni a perdere (Focus Area 4A)
10.1.8 Conservazione in azienda, in situ o ex situ, della biodiversità agraria vegetale (Focus Area 4A)
10.1.9 Conservazione in azienda, in situ o ex situ, della biodiversità agraria animale (Focus Area 4A)
10.2.1 Supporto alla conservazione delle risorse genetiche vegetali e animali in agricoltura (Focus Area 4A)
10.2.2 Supporto alla conservazione delle risorse genetiche attraverso le collezioni ex situ (Focus Area 4A)
10.2.3 Supporto alla conservazione delle risorse genetiche vegetali ed animali in campo (Focus Area 4A)

Per maggiori dettagli si veda la descrizione della Misura 10, pagg. 611-734 del PSR Lazio 2014-2022 v. 12.1


10.1.1 Inerbimento degli impianti arborei (Focus Area 5E)

La tipologia di operazione prevede l’adesione ai seguenti impegni, per un periodo di cinque anni:

  • 10.1.1.1 Mantenimento di un cotico erboso permanente sia nelle interfile che sulle file dell’impianto arboreo da realizzarsi tramite la semina di colture erbacee poliennali nonché la gestione della vegetazione erbacea seminata e spontanea, con l’obbligo di garantire la completa e permanente copertura della superficie assoggettata ad impegno, salvo in caso di espianto dell’arboreto
  • 10.1.1.2 Divieto di utilizzare diserbanti chimici sia nelle interfile che sulla fila nell’ambito della superficie assoggettata ad impegno, per tutta la durata dell’impegno stesso.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per unità di superficie sottoposta a impegno

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati; associazioni di agricoltori o associazioni miste di agricoltori e altri gestori del territorio, eventualmente integrando forme di cooperazione e di progetti pilota attivati nell’ambito della Misura 16

Importi e aliquote di sostegno: premio di 100 EUR/ha, cumulabile, sulla medesima superficie, con:

  • TO10.1.8 Conservazione della biodiversità agraria vegetale
  • TO10.1.9 Conservazione della biodiversità agraria animale;
  • TO11.1.1 Conversione a pratiche e metodi di agricoltura biologica
  • TO11.2.1 Mantenimento di pratiche e metodi di agricoltura biologica
  • M14 Benessere degli animali,

ma limitato a 900 EUR/ha anno per le colture permanenti specializzate e incompatibile con la Misura 13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici.


10.1.2 Adozione di vegetazione di copertura annuale sulle superfici a seminativo (Focus Area 5E)

La tipologia di operazione prevede l’adesione ai seguenti impegni, per un periodo di cinque anni:

  • 10.1.2.1 mantenimento sulle superfici a seminativo di una idonea copertura vegetale del terreno nel periodo tra il 15 settembre e il 15 marzo dell’anno successivo, da realizzarsi attraverso la semina di colture intercalari erbacee, in purezza o miscuglio
  • 10.1.2.2 le lavorazioni per la semina/trapianto della coltura che segue la coltura di copertura invernale non potranno avvenire prima del 15 marzo di ogni anno
  • 10.1.2.3 divieto di utilizzo di fertilizzanti e concimi di sintesi chimica, di prodotti fitosanitari e diserbanti chimici sulla copertura vegetale, nel periodo indicato
  • 10.1.2.4 interramento della vegetazione della coltura di copertura prima della semina/trapianto della coltura principale successiva.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per unità di superficie sottoposta a impegno

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati; associazioni di agricoltori o associazioni miste di agricoltori e altri gestori del territorio, eventualmente integrando forme di cooperazione e di progetti pilota attivati nell’ambito della Misura 16

Importi e aliquote di sostegno: premio di 150 EUR/ha, cumulabile, sulla medesima superficie, con:

  • TO10.1.8 Conservazione della biodiversità agraria vegetale
  • TO10.1.9 Conservazione della biodiversità agraria animale;
  • M14 Benessere degli animali,

ma limitato a 600 EUR/Ha anno per le colture annuali e incompatibile con le Misure 11 Agricoltura biologica e 13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici.


10.1.3 Conversione dei seminativi in prati, prati-pascoli e pascoli (Focus Area 5E)

La tipologia di operazione prevede l’adesione ai seguenti impegni, per un periodo di cinque anni:

  • 10.1.3.1 sulla superficie assoggettata a impegno è prevista, per l’intera durata dell’impegno, la conversione ex-novo di seminativi in prati permanenti, prati-pascoli e pascoli permanenti
  • 10.1.3.2 divieto di utilizzo di fertilizzanti e concimi di sintesi chimica, di prodotti fitosanitari e diserbanti sulla superficie oggetto di impegno
  • 10.1.3.3 obbligo di effettuare il pascolamento ed eseguire gli interventi di fienagione, raccolta e stoccaggio del foraggio.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per unità di superficie sottoposta a impegno

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati; associazioni di agricoltori o associazioni miste di agricoltori e altri gestori del territorio, eventualmente integrando forme di cooperazione e di progetti pilota attivati nell’ambito della Misura 16

Importi e aliquote di sostegno: premio di 300 EUR/ha, cumulabile, sulla medesima superficie, con:

  • TO10.1.8 Conservazione della biodiversità agraria vegetale
  • TO10.1.9 Conservazione della biodiversità agraria animale
  • M14 Benessere degli animali,

ma limitato a 450 EUR/Ha anno per altri usi agricoli. È incompatibile con la Misura 13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici, mentre è compatibile, invece, con la Misura 11 Agricoltura biologica nella stessa azienda, ma su superfici diverse.


10.1.4 Conservazione della sostanza organica del suolo (Focus Area 5D)

La tipologia di operazione prevede l’adesione ai seguenti impegni, per un periodo di cinque anni:

  • 10.1.4.1 fertilizzazione azotata organica ovvero eliminazione totale dell’azoto minerale in azienda, utilizzando, su tutta la superficie aziendale, esclusivamente sostanza organica di pregio
  • 10.1.4.2 obbligo di predisporre un piano di fertilizzazione da elaborare sulla base delle asportazioni e delle dotazioni, da redigere secondo una specifica analisi del terreno da effettuarsi entro il primo anno del periodo di impegno.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per unità di superficie sottoposta a impegno.

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati; associazioni di agricoltori o associazioni miste di agricoltori e altri gestori del territorio, eventualmente integrando forme di cooperazione e di progetti pilota attivati nell’ambito della Misura 16

Importi e aliquote di sostegno: premi distinti in:

  • 250 EUR/ha per superfici con coltivazioni arboree
  • 200 EUR/ha per superfici con colture erbacee ad esclusione delle colture leguminose,

ridotti di 50 EUR/ha per le superfici ricadenti nelle zone vulnerabili ai nitrati (ZVN). Il sostegno è cumulabile, sulla medesima superficie, con:

  • TO10.1.8 Conservazione della biodiversità agraria vegetale
  • TO10.1.9 Conservazione della biodiversità agraria animale
  • M14 Benessere degli animali.

ma è incompatibile con le Misure 11 Agricoltura biologica e 13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici. In ogni caso, il sostegno è limitato ai seguenti importi massimi sulla medesima superficie:

  • 450 EUR /ha anno per altri usi
  • 600 EUR/ Ha anno per le colture annuali
  • 900 EUR/ Ha anno per le colture permanenti specializzate.


10.1.5 Tecniche di agricoltura conservativa (Focus Area 5E)

La tipologia di operazione prevede l’adesione ai seguenti impegni, per un periodo di cinque anni:

  • 10.1.5.1 divieto di aratura e adozione, sulla superficie oggetto di impegno, delle tecniche di minima lavorazione o di non lavorazione (no tillage), quest’ultima abbinata alla semina su sodo
  • 10.1.5.2 trinciatura dei residui colturali ove la coltura seminativa principale sia il mais
  • 10.1.5.3 mantenimento in loco delle stoppie delle colture seminative principali e crescita di essenze erbacee spontanee a scopo protettivo
  • 10.1.5.4 divieto di coltivare la stessa coltura per più di due annate agrarie, comunque non consecutive, sulla stessa particella
  • 10.1.5.5 obbligo di predisporre un piano di fertilizzazione del terreno da elaborare sulla base delle asportazioni e delle dotazioni, da redigere secondo una specifica analisi del terreno entro il primo anno del periodo di impegno.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per unità di superficie sottoposta a impegno.

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati; associazioni di agricoltori o associazioni miste di agricoltori e altri gestori del territorio, eventualmente integrando forme di cooperazione e di progetti pilota attivati nell’ambito della Misura 16

Importi e aliquote di sostegno: premio allineato al valore più basso previsto per le colture del

medesimo gruppo:

  • colture gruppo A*: 180 EUR/ha, ridotto a 130 EUR/ha nelle zone vulnerabili ai nitrati (ZVN)
  • colture gruppo B**: 300 EUR/ha, sia dentro che fuori le ZVN perché in entrambi i casi detto valore è al di sotto del differenziale di margine lordo effettivamente calcolato.

*Colture gruppo A:

  • cereali: frumento duro e tenero, altro frumento (grano e frumento segalato), orzo, segale, avena, grano saraceno, miglio e scagliola, farro, sorgo
  • oleaginose: colza, ravizzone, girasole, soia, arachidi, ricino
  • piante proteiche: piselli, fave e favette, lupini dolci
  • foraggere: trifoglio, sulla, lupinella, erbaio di graminacee, erbaio di leguminose, erbaio misto, altre foraggere avvicendate
  • Altre colture i cui codici colturali previsti da AGEA sono inclusi in questo Gruppo.

**Colture gruppo B:

  • cereali: mais
  • colture industriali: barbabietola, pomodoro, patata, piante da fibra (canapa, ecc.)
  • piante officinali ed aromatiche: secondo classificazione tassonomica
  • Altre colture i cui codici colturali previsti da AGEA sono inclusi in questo Gruppo.

Eventuali aggiornamenti dei codici colturali da parte di AGEA si intendono automaticamente applicabili. Il sostegno è cumulabile, sulla medesima superficie, con:

  • TO10.1.8 Conservazione della biodiversità agraria vegetale
  • TO10.1.9 Conservazione della biodiversità agraria animale
  • M14 Benessere degli animali.

ma è incompatibile con le Misure 11 Agricoltura biologica e 13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici. In ogni caso, il sostegno è limitato ai seguenti importi massimi sulla medesima superficie:

  • 450 EUR ettaro/anno per altri usi
  • 600 EUR ettaro/anno per colture annuali.


10.1.7 Coltivazioni a perdere (Focus Area 4A)

La tipologia di operazione prevede l’adesione ai seguenti impegni, per un periodo di cinque anni:

  • 10.1.7.1 coltivazione sulle superfici assoggettate a impegno di colture a perdere ossia da destinare all’alimentazione naturale della fauna selvatica di almeno due delle seguenti specie in consociazione: sorgo, saggina, miglio, panico, girasole, veccia, grano, orzo, girasole, finalizzati esclusivamente alla conservazione e valorizzazione della biodiversità, con particolare riferimento agli uccelli selvatici
  • 10.1.7.2 divieto di raccolta o l’utilizzo di fertilizzanti e concimi di sintesi chimica, di prodotti fitosanitari e diserbanti o disseccanti
  • 10.1.7.3 lavorazione per la messa a coltura nella successiva annata agraria solo successivamente alla scadenza naturale del ciclo produttivo della coltura a perdere.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per unità di superficie sottoposta a impegno.

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati; associazioni di agricoltori o associazioni miste di agricoltori e altri gestori del territorio, eventualmente integrando forme di cooperazione e di progetti pilota attivati nell’ambito della Misura 16

Importi e aliquote di sostegno: premio di 210 EUR/ha, cumulabile, sulla medesima superficie, con:

  • TO10.1.8 Conservazione della biodiversità agraria vegetale
  • TO10.1.9 Conservazione della biodiversità agraria animale
  • M14 Benessere degli animali

ma limitato a 600 EUR /Ha anno per le colture annuali. È incompatibile con la Misura 13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici, mentre è compatibile, invece, con la Misura 11 Agricoltura biologica nella stessa azienda, ma su superfici diverse.


10.1.8 Conservazione in azienda, in situ o ex situ, della biodiversità agraria vegetale (Focus Area 4A)

L’operazione persegue la finalità di mantenere e incrementare la coltivazione in situ e in azienda delle varietà naturalmente adattate alle condizioni locali e regionali e minacciate di erosione genetica, denominate varietà locali. Inoltre, intende salvaguardare le varietà locali in esemplari isolati o in filari presenti sul territorio in quanto reliquia, o impiantate nella precedente programmazione con analoga misura

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per unità di superficie o per pianta sottoposta a impegno

Beneficiari: agricoltori; associazioni di agricoltori o associazioni miste di agricoltori e altri gestori del territorio; altri gestori del territorio o loro associazioni quando ciò sia giustificato ai fini della realizzazione degli obiettivi ambientali

Importi e aliquote di sostegno: premio differenziato per gruppo di colture (da 70 EUR/pianta adulta per piante arboree adulte isolate a 700EUR/ha per arboree e altre perenni a superficie), cumulabile con le altre tipologie di operazioni della Misura 10 Pagamenti agro-climatico-ambientali (art. 28), M11 Agricoltura biologica e M13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici e comunque fino a un massimo di:

  • 600 EUR /ha anno per colture annuali
  • 900 EUR /ha anno per colture perenni specializzate.

Il premio viene erogato in funzione dell’attivazione di uno dei seguenti interventi:

  • coltivazione di specie erbacee o arboree a superficie
  • coltivazione di specie arboree adulte o impiantate nell’ambito della programmazione di sviluppo rurale 2007-2013 disposte in esemplari isolati o filari.


10.1.9 Conservazione in azienda, in situ o ex situ, della biodiversità agraria animale (Focus Area 4A)

La tipologia di operazione prevede la corresponsione di contributi per un periodo di cinque anni a chi si impegna ad allevare in purezza in azienda, in situ o ex situ, nuclei di animali appartenenti alle razze autoctone minacciate di abbandono del Lazio, ai fini della tutela e della conservazione della biodiversità agraria animale.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per Unità di Bestiame adulto (UBA)

Beneficiari: agricoltori singoli o associati; associazioni di agricoltori o associazioni miste di agricoltori e altri gestori del territorio; altri gestori del territorio e loro associazioni quando ciò sia giustificato ai fini della realizzazione di obiettivi ambientali

Importi e aliquote di sostegno: l’importo del pagamento annuale è di 200 EUR/UBA, cumulabile con le altre tipologie di operazioni delle Misure 10 Pagamenti agro-climatico-ambientali, M11 Agricoltura biologica, M13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici e M14 Benessere degli animali, per un massimo di 500 EUR/UBA.


10.2.1 Supporto alla conservazione delle risorse genetiche vegetali e animali in agricoltura (Focus Area 4A)

L’obiettivo dell’operazione è incentivare le azioni mirate, concertate e di accompagnamento per la tutela della biodiversità agraria animale e vegetale, proseguendo la positiva esperienza in termini di recupero, caratterizzazione e conservazione delle risorse genetiche autoctone a rischio di estinzione del Lazio, attuate fin dal 2000 attraverso l’Agenzia regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio – ARSIAL.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale

Beneficiari: ARSIAL, ente strumentale della Regione Lazio

Importi e aliquote di sostegno: premio erogato a copertura del 100% delle spese ammissibili, effettivamente sostenute e rendicontate, nei limiti previsti dal Piano settoriale triennale e dai Programmi operativi annuali, previsti dalla L.R.

15/2000.


10.2.2 Supporto alla conservazione delle risorse genetiche attraverso le collezioni ex situ (Focus Area 4A)

La tipologia di operazione prevede la corresponsione di contributi per il mantenimento di collezioni ex situ e la loro eventuale duplicazione, al fine di evitare perdite accidentali di risorse genetiche, secondo un progetto pluriennale da redigere in base al DM

MiPAAF del 6 luglio 2012. I beneficiari si devono impegnare a non coltivare OGM.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale

Beneficiari: istituti di ricerca ed altri enti pubblici che conservano collezioni ex situ di risorse genetiche animali e vegetali di specie, varietà, razze e popolazioni minacciate, incluse le banche di organismi invertebrati e microrganismi naturali utili alla conservazione della biodiversità e della fertilità dei suoli regionali e alla produzione dei prodotti agroalimentari tipici e di qualità

Importi e aliquote di sostegno: aiuto erogato a copertura del 100% delle spese ammissibili effettivamente sostenute e rendicontate in attuazione di un progetto approvato dalla competente struttura regionale per un importo annuale compreso tra i 10 000 e i 50 000 EUR per collezione.


10.2.3 Supporto alla conservazione delle risorse genetiche vegetali ed animali in campo (Focus Area 4A)

La tipologia di operazione prevede la corresponsione di aiuti per la realizzazione di campi-catalogo di varietà vegetali a rischio di erosione genetica e per la realizzazione di nuclei di capi appartenenti a razze animali a rischio di erosione genetica, a fini dimostrativi, culturali e di valorizzazione dei prodotti effettuate da soggetti pubblici e privati.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale

Beneficiari: aziende agricole con attività agrituristica e didattica, enti locali, istituti scolastici, associazioni, enti parco ed altri soggetti gestori del territorio

Importi e aliquote di sostegno: premio erogato a copertura del 100% delle spese ammissibili, effettivamente sostenute e rendicontate, fino a un massimo di 20 000 EUR di contributo per singolo progetto.