M11 – AGRICOLTURA BIOLOGICA (ART. 29)


Priorità: 4

Obiettivi trasversali: ambiente e clima

La misura ha l’obiettivo di incentivare gli agricoltori ad introdurre in azienda il metodo di produzione biologico (Regolamento CE N. 834/2007), nonché a mantenere tale metodo laddove sia stato già adottato in passato. Il metodo esclude l’uso di input chimici di sintesi (fertilizzanti, prodotti fitosanitari, additivi ecc..) nella produzione, trasformazione e conservazione degli alimenti, prevedendo altresì l’adozione di tecniche e processi di produzione sostenibili dal punto di vista ambientale.

Tipologie di operazioni previste:

11.1.1 Conversione a pratiche e metodi di agricoltura biologica (Focus Area 4B)
11.2.1 Mantenimento di pratiche e metodi di agricoltura biologica (Focus Area 4B)

Per maggiori dettagli si veda la descrizione della Misura 11, pagg. 735-776 del PSR Lazio 2014-2022 v. 12.1


11.1.1 Conversione a pratiche e metodi di agricoltura biologica (Focus Area 4B)

La tipologia di operazione prevede il rispetto dei seguenti impegni per una durata pari a cinque anni:

  • 11.1.1.1 Garantire la conformità al metodo di produzione biologica come stabilito dal Reg. (CE) n. 834/07 e successive modifiche ed integrazioni, su tutta la superficie agricola aziendale
  • 11.1.1.2 Uso dei soli prodotti fitosanitari previsti dal Reg. (CE) n. 889/2008
  • 11.1.1.3 Uso dei soli concimi, ammendanti e nutrienti previsti dal Reg. (CE) n. 889/2008 e s.m.i.
  • 11.1.1.4 Compilare i registri aziendali previsti dal sistema di certificazione delle produzioni.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per unità di superficie sottoposta a impegno

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati, eventualmente integrando forme di cooperazione attivate nell’ambito della Misura 16

Importi e aliquote di sostegno: il sostegno è cumulabile sulla stessa superficie con:

  • TO10.1.1 Inerbimento degli impianti arborei
  • TO10.1.8 Conservazione in azienda, in situ o ex situ della biodiversità agraria vegetale
  • TO10.1.9 Conservazione in azienda, in situ o ex situ della biodiversità agraria animale
  • M14 Benessere degli animali
  • M13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici,

verificando che non vi sia sovrapposizione di impegni tra le diverse operazioni. In ogni caso, sulla medesima superficie, il sostegno è limitato a:

  • 600 EUR ettaro/anno per le colture annuali
  • 900 EUR ettaro/anno per le colture permanenti specializzate
  • 450 EUR ettaro/anno per gli altri usi agricoli del suolo, ivi inclusi i prati permanenti, prati-pascoli e pascoli permanenti.

Gli aiuti, di importo costante per cinque anni, sono distinti sulla base all’appartenenza delle essenze vegetali, coltivate sulle superfici agricole assoggettate, ad uno dei seguenti Gruppi di Coltura:

Gruppo A1) 180 EUR/ha:

  • Cereali: frumento duro e tenero, altro frumento (grano e frumento segalato), orzo, segale, avena, grano saraceno, miglio e scagliola, farro, sorgo
  • Oleaginose: colza, ravizzone, girasole, soia, arachidi, ricino
  • Piante proteiche: piselli, fave e favette, lupini dolci
  • Altre colture i cui codici colturali previsti da AGEA sono inclusi in questo Gruppo.

Gruppo A2) 150 EUR/ha:

  • Foraggere: erba medica, trifoglio, sulla, lupinella, erbaio di graminacee, erbaio di leguminose, erbaio misto, altre foraggere avvicendate, prati permanenti, prati-pascoli e pascoli permanenti, altre colture incluse da AGEA in questo Gruppo. Tali superfici sono eleggibili a premio solo nel caso in cui l’azienda disponga di bestiame aziendale, nel qual caso il rapporto UBA/ha di superficie aziendale non dovrà essere minore di 0,3

Gruppo B) 330 EUR/ha:

  • Cereali: mais
  • Colture industriali: barbabietola, pomodoro, patata, tabacco, piante da fibra (canapa ecc.), piante officinali ed aromatiche
  • Altre colture i cui codici colturali previsti da AGEA sono inclusi in questo Gruppo

Gruppo C) 600 EUR/ha:

  • Colture orticole in pieno campo e protette, piccoli frutti con esclusione delle colture proteiche in quanto ricomprese nei precedenti Gruppi A1 e A2
  • Altre colture i cui codici colturali previsti da AGEA sono inclusi in questo Gruppo.

Gruppo D) 390 EUR/ha:

  • actinidia, olivo, albicocco, ciliegio

Gruppo E) 800 EUR/ha:

  • nocciolo, vite da tavola e da vino, pesco, susino, melo, pero, agrumi

Gruppo F) 320 EUR/ha:

  • castagno da frutto, noce da frutto.

Eventuali aggiornamenti dei codici colturali da parte di AGEA si intendono automaticamente applicabili.


11.2.1 Mantenimento di pratiche e metodi di agricoltura biologica (Focus Area 4B)

La tipologia di operazione prevede il rispetto dei seguenti impegni per cinque anni:

  • 11.2.1.1 conformità al metodo di produzione biologica come stabilito dal Reg. (CE) n. 834/07 e successive modifiche ed integrazioni, su tutta la superficie agricola aziendale
  • 11.2.1.2 uso dei soli prodotti fitosanitari previsti dal Reg. (CE) n. 889/2008
  • 11.2.1.3 uso dei soli concimi, ammendanti e nutrienti previsti dal Reg. (CE) n. 889/2008
  • 11.2.1.4 compilare i registri aziendali previsti dal sistema di certificazione delle produzioni biologiche.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per unità di superficie sottoposta a impegno.

Beneficiari: agricoltori attivi singoli o associati, eventualmente integrando forme di cooperazione attivate nell’ambito della Misura 16

Importi e aliquote di sostegno: il sostegno è cumulabile sulla stessa superficie con:

  • TO10.1.1 Inerbimento degli impianti arborei
  • TO10.1.8 Conservazione in azienda in situ o ex situ della biodiversità agraria vegetale
  • TO10.1.9 Conservazione in azienda, in situ o ex situ della biodiversità agraria animale
  • M14 Benessere degli animali
  • M13 Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici,

verificando che non vi sia sovrapposizione di impegni tra le diverse operazioni. In ogni caso, sulla medesima superficie, il sostegno è limitato a:

  • 600 EUR ettaro/anno per le colture annuali
  • 900 EUR ettaro/anno per le colture permanenti specializzate
  • 450 EUR ettaro/anno per gli altri usi agricoli del suolo, ivi inclusi i prati permanenti, prati-pascoli e pascoli permanenti.

Gli aiuti sono distinti in base all’appartenenza delle essenze vegetali, coltivate sulle superfici oggetto di impegno, ad uno dei seguenti Gruppi di coltura:

Gruppo A1) 160 EUR /ha:

  • Cereali: frumento duro e tenero, altro frumento (grano e frumento segalato), orzo, segale, avena, grano saraceno, miglio e scagliola, farro, sorgo
  • Oleaginose: colza, ravizzone, girasole, soia, arachidi, ricino
  • Piante proteiche: piselli, fave e favette, lupini dolci
  • Altre colture i cui codici colturali previsti da AGEA sono inclusi in questo Gruppo

Gruppo A2) 140 EUR /ha:

  • Foraggere: erba medica, trifoglio, sulla, lupinella, erbaio di graminacee, erbaio di leguminose, erbaio misto, altre foraggere avvicendate, prati permanenti, prati-pascoli e pascoli permanenti
  • Altre colture i cui codici colturali previsti da AGEA sono inclusi in questo Gruppo. Tali superfici sono eleggibili a premio solo nel caso in cui l’azienda disponga di bestiame aziendale. Il rapporto UBA/Ha di superficie aziendale non dovrà essere minore di 0,3.

Gruppo B) 270 EUR /ha:

  • Cereali: mais
  • Colture industriali: barbabietola, pomodoro, patata, tabacco, piante da fibra (canapa ecc.)
  • Piante officinali ed aromatiche
  • Altre colture i cui codici colturali previsti da AGEA sono ricondotti al presente Gruppo

Gruppo C) 500 EUR /ha:

  • Colture orticole in pieno campo e protette, piccoli frutti con esclusione delle colture proteiche in quanto ricomprese precedenti Gruppi A1 e A2
  • Altre colture i cui codici colturali previsti da AGEA sono inclusi in questo Gruppo.

Gruppo D) 330 EUR /ha:

  • actinidia, olivo, albicocco, ciliegio

Gruppo E) 670 EUR /ha

  • nocciolo, vite da tavola e da vino, pesco, susino, melo, pero, agrumi

Gruppo F) 270 EUR/ha

  • castagno da frutto, noce da frutto.

Eventuali aggiornamenti dei codici colturali da parte di AGEA si intendono automaticamente applicabili.