M14 – BENESSERE DEGLI ANIMALI (ART. 33)


Priorità: 3

Obiettivi trasversali: ambiente

La misura intende promuovere operazioni in grado di incrementare significativamente il benessere psico-fisico degli animali, individuando specifici ed oggettivi interventi zootecnici. A questo scopo, la misura premia gli allevatori che si impegnano a soddisfare una serie di condizioni riguardanti la stabulazione, accesso all’esterno, nutrizione e cura, al di sopra dei livelli minimi di condizionalità prescritti dalla normativa vigente, sostenendo per questo costi aggiuntivi e mancati redditi. Gli interventi previsti costituiscono una risposta alle criticità riscontrate nel settore zootecnico. Inoltre, la propensione degli allevatori ad adottare sistemi di allevamento sempre più attenti e rispettosi della vita degli animali può generare effetti positivi anche sull’ambiente.

Tipologie di operazioni previste:

14.1.1 Pagamenti per il benessere animale (Focus Area 3A)

Per maggiori dettagli si veda la descrizione della Misura 14, pagg. 799 – 812 del PSR Lazio 2014-2022 v. 12.1


14.1.1 Pagamenti per il benessere animale (Focus Area 3A)

L’operazione prevede che gli impegni a cui si intende assoggettare l’allevamento siano dichiarati al momento della presentazione della domanda di sostegno (domanda iniziale) sulla base del numero medio annuale di UBA aziendali e ne venga assicurato il rispetto per l’intero periodo di impegno pari a cinque anni. Si può chiedere l’aiuto per le seguenti specie:

  • bovini da latte e bufalini
  • bovini da carne
  • ovini e caprini da latte
  • ovini e caprini da carne.

La tipologia di operazione può essere attivata in due modalità, in funzione del bando pubblico di raccolta delle domande di sostegno:

  • assoggettamento di tutte le specie previste
  • assoggettamento delle sole specie ovina e caprina.

È comunque obbligatorio rispettare gli impegni assunti su tutti i capi di bestiame presenti in azienda.

Tipo di sostegno: contributo in conto capitale erogato sotto forma di pagamento annuale per Unità di Bestiame adulto (UBA) sottoposta ad impegno.

Beneficiari: agricoltori attivi, singoli o associati.

Importi e aliquote di sostegno: l’aiuto è erogato sulla base degli animali effettivamente allevati in azienda ed assoggettati all’impegno (modalità A o B).Si prevede di erogare i seguenti importi massimi:

  • bovini da latte e bufalini: 270 EUR/UBA
  • bovini da carne: 170 EUR/UBA
  • ovini e caprini: 115 EUR/UBA

Per le domande di sostegno raccolte a partire dall’annualità 2021 e le relative domande di pagamento sono previsti i seguenti importi massimi:

  • bovini da latte e bufalini: 189 EUR/UBA
  • bovini da carne: 119 EUR/UBA
  • ovini e caprini: 80 EUR/UBA

La presente tipologia di operazione è cumulabile con tutte le TO previste nell’ambito delle Misure 10, 11 e 13.