Favorire l’avviamento al lavoro delle persone con disabilità di cui all’art. 1 comma 1 della L. 68/99 ss.mm.ii. presso i datori di lavoro pubblici, attraverso la formazione di un’apposita graduatoria limitata a coloro che aderiscono alla specifica occasione di lavoro ai sensi e per gli effetti dell’art. 7, comma 1 bis della L. 68/99 ss.mm.ii.

Nel dettaglio, le persone con disabilità che possono aderire al presente avviso sono:

  • Le persone invalide civili affette da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali e portatori di handicap intellettivo, con una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45 per cento;
  • Le persone invalide del lavoro con un grado di invalidità superiore al 33 per cento;
  • Le persone non vedenti;
  • Le persone sordomute;
  • Le persone invalide di guerra e invalide civili di guerra con minorazioni ascritte dalla 1a alla 8a categoria;
  • Le persone invalide per servizio con minorazioni ascritte dalla prima all’ottava categoria

Le persone devono inoltre essere in possesso dei requisiti che seguono.

ISCRIZIONE NEGLI ELENCHI DELLA LEGGE 68/99: essere iscritti negli elenchi delle persone con disabilità, di cui all’art. 8 della Legge 12 marzo 1999, n. 68 ss.mm.ii., tenuti dagli Uffici competenti della Regione Lazio nell’ambito di competenza della Città Metropolitana di Roma Capitale (ex Provincia di Roma) e possedere una età anagrafica compresa tra i 16 anni (18 per gli enti pubblici) e l’età pensionabile;

CONDIZIONI DI DISOCCUPAZIONE E INCOMPATIBILITÀ CON EVENTUALI RAPPORTI DI LAVORO: per partecipare il candidato deve aver acquisito lo stato di disoccupato presso uno dei Centro per l’Impiego elencati di seguito o rilasciato la dichiarazione di immediata disponibilità (DID) ai sensi della normativa vigente, presso uno dei Centri per l’Impiego ricadenti nell’ambito territoriale della Città Metropolitana di Roma Capitale: Cinecittà – Torre Angela – Tiburtino – Primavalle – Ostia – Testaccio – Albano – Frascati – Marino – Tivoli – Guidonia – Subiaco – Velletri – Civitavecchia – Bracciano – Cerveteri – Monterotondo – Morlupo – Anzio – Colleferro – Palestrina – Pomezia – Zagarolo – Casal Bertone, entro la data di pubblicazione del presente avviso di avviamento (28.12.2023)

Il candidato non deve avere in corso un rapporto di lavoro sia di tipo subordinato che autonomo che generi un’imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell’articolo 13 del testo unico delle imposte sui redditi di cui al D.P.R. n. 917/1986, secondo il combinato disposto dall’articolo 4, comma 15-quater del d.l. n. 4/2019, convertito con modificazioni dalla Legge n. 26/2019, articolo 19 del D.lgs. n. 150/2015 e Circolare ANPAL n. 1 del 23/07/2019 e s.m.i., come modificate con Nota del Ministero del Lavoro del 05.07.2022.

Tenuto conto di quanto sopra, sono esclusi dalla partecipazione al presente avviso di avviamento, le persone disabili occupate alla data del 28.12.2023, il cui reddito annuo lordo da lavoro sia superiore a:

  1. Per il lavoro dipendente sia subordinato (compreso il lavoro intermittente) sia parasubordinato il limite reddituale prospettico è fissato ad €. 8.174,00;
  2. Per il lavoro autonomo (compresa la partecipazione in qualità di coadiuvanti o collaboratori all’impresa familiare e le prestazioni di lavoro autonomo occasionale con ritenuta d’acconto senza partita I.V.A.) il limite è fissato in €. 5.500,00 annui.

Per l’accertamento del requisito reddituale si farà riferimento al dato, se presente, della Comunicazione Obbligatoria di assunzione (UNILAV).

CITTADINANZA: cittadinanza italiana o di uno degli altri Stati membri dell’Unione europea o di Paesi terzi, purché si tratti di cittadini che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria, in base a quanto disposto dall’art. 38 Dlgs. 165/2001, commi 1-3 e comma 3 bis e3 ter, sull’accesso dei cittadini degli Stati membri dell’Unione europea di Paesi terzi ai posti di lavoro presso pubbliche amministrazioni;

ALTRI REQUISITI SPECIFICI PER L’ACCESSO AL PUBBLICO IMPIEGO

  • Possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media) o equipollenza rilasciata dal MIUR per l’equiparazione di titoli di studio esteri [per coloro che abbiano conseguito titoli di studio fuori dal territorio italiano] per le PP.AA.;
  • Possesso dei requisiti generali per l’accesso al pubblico impiego (ex art. 2 del D.P.R. 487/1994)
  • Possesso delle qualità morali e di condotta di cui all’art. 35, comma 6, D.lgs. 165/2001.

I criteri che concorrono alla formazione della graduatoria finale, posseduti alla data di pubblicazione del presente avviso (28.12.2023), fissati dall’“Atto di indirizzo e coordinamento inmateria di collocamento al lavoro delle persone con disabilità” approvato con Deliberazione della Giunta Regionale del 03 agosto 2017, n. 501 e pubblicata sul B.U.R.L. n. 67 del 22/08/2017, sono i seguenti:

  1. Grado di invalidità
  2. Carico familiare
  3. Età anagrafica
  4. Situazione economica

A ciascun candidato sarà attribuito automaticamente un punteggio base di 100 punti, a cui verranno aggiunti ulteriori punti, secondo i criteri stabiliti dal presente avviso.

Il punteggio totale per ciascuna domanda sarà calcolato sottraendo al punteggio iniziale, pari a 100, i punti relativi alla situazione economica (decurtazione che viene dimezzata nel caso in cui il candidato abbia riconosciuta l’indennità di accompagnamento ovvero sia portatore di un’invalidità di tipo psichico o intellettivo) e aggiungendo i punti relativi alla percentuale di invalidità, il carico familiare e l’età anagrafica.

La persona con disabilità con punteggio totale maggiore precede in graduatoria la persona con disabilità con punteggio totale minore. A parità di punteggio totale ha la precedenza in graduatoria la persona con disabilità avente minore età anagrafica [prevale il soggetto più giovane].

Le domande di partecipazione presentate ai sensi del presente avviso di avviamento si riferiscono esclusivamente alle occasioni di lavoro di cui all’allegato A) (ELENCO DEI POSTI DISPONIBILI).

La domanda di candidatura potrà essere presentata a partire dalle ore 00:01 del 4 marzo 2024 e fino alle ore 23.59 del 29 marzo 2024 esclusivamente tramite la procedura online, sul sito della Regione Lazio all’indirizzo: https://portalebandiavvisi.regione.lazio.it/bandi/bandoregionelazio?redirectId=4.

L’accesso alla piattaforma avverrà tramite SPID e l’identificazione digitale comporterà l’acquisizione di alcune informazioni personali non modificabili.

La domanda di partecipazione è composta di alcuni campi che è obbligatorio compilare al fine di completare l’acquisizione della domanda stessa.

La domanda, inoltre, dovrà contenere, a pena di esclusione, i seguenti dati:

  1. l’indicazione del CPI presso cui il candidato è iscritto negli elenchi di cui all’art. 1 della l. 68/99;
  2. l’importo autocertificato del dato IRPEF personale relativo all’anno 2022, che verrà classificato in ragione delle fasce di reddito menzionate dal presente avviso nei criteri di formazione della graduatoria.

Al momento dell’invio della domanda di partecipazione i candidati riceveranno, tramite mail, una conferma della presentazione della domanda, contenente anche il numero di protocollo che sarà considerato come codice identificativo della domanda.

A tutela della riservatezza dei candidati, il codice identificativo verrà utilizzato per la pubblicazione della graduatoria, in sostituzione delle generalità del partecipante. Il codice identificativo dovrà essere conservato con cura, al fine di identificare la propria posizione in graduatoria.

La conferma verrà inviata all’indirizzo di posta elettronica (NON PEC) indicato in fase di registrazione al portale.

Unitamente alla ricevuta di presentazione, i candidati riceveranno la copia integrale della domanda presentata, così da avere riscontro di quanto auto-dichiarato. Una volta inviata la domanda e ricevuta la mail di conferma non sarà più possibile modificare l’istanza. In caso di errori o inesattezze è possibile presentare una nuova domanda di partecipazione: ogni successiva domanda presentata dal medesimo candidato annulla la precedente, con la conseguenza che sarà ritenuta valida l’ultima istanza inviata.

Dal prossimo 8 gennaio 2024 sarà possibile contattare, prevalentemente a mezzo mail, il proprio Centro per l’impiego (solo quello in cui è stata effettuata l’iscrizione), per fissare un appuntamento, facendo riferimento al seguente elenco https://www.regione.lazio.it/cittadini/lavoro/centri-impiego al fine di accertare il corretto stato di iscrizione, nonché per constatare la completezza della documentazione sopra richiamata.

Nel caso in cui il CPI sia in possesso di tutti i documenti valenti titolo, rilascerà un certificato di iscrizione L.68/99, come aspirante al Collocamento Mirato. Per poter partecipare al presente avviso pubblico di Avviamento il Certificato dovrà riportare una data di iscrizione antecedente o uguale al 28/12/2023.

Con apposito avviso che verrà pubblicato al link: https://www.regione.lazio.it/cittadini/lavoro/sild-servizio-inserimento-lavorodisabilita/avvisi-graduatorie-sild, sarà comunicata la data di pubblicazione della graduatoria provvisoria nonché le modalità e il termine per la presentazione di eventuali osservazioni o richieste di riesame.

Con ulteriore avviso – pubblicato con le forme e modalità surriferite – sarà comunicata la data di pubblicazione della graduatoria definitiva ed il calendario degli avviamenti.

La graduatoria verrà pubblicata utilizzando i codici identificativi personali consegnati ai partecipanti all’atto di presentazione della domanda.

La graduatoria definitiva avrà validità fino all’esaurimento dei posti disponibili.

L’avviamento al lavoro presso gli enti pubblici avverrà nel rispetto delle vigenti previsioni normative: avviamento a selezione con assunzione subordinata all’esito di una prova attitudinale e al possesso dei requisiti per l’accesso al pubblico impiego.

Contatti

Informazioni e/o chiarimenti sulle modalità di partecipazione al presente avviso potranno essere richieste:

Tutte le comunicazioni relative alla presente procedura di avviamento al lavoro verranno effettuate esclusivamente attraverso specifiche pubblicazioni sul sito www.regione.lazio.it, al link https://www.regione.lazio.it/cittadini/lavoro/sild-servizio-inserimento-lavoro-disabilita/avvisigraduatorie-sild, oltre che sulla pagina Facebook di SPAZIO LAVORO all’indirizzo https://www.facebook.com/SPAZioLAVORORegioneLazio/.

Documentazione di riferimento