La Regione Lazio, al fine di favorire la realizzazione delle finalità della Legge regionale n. 15 del 26 luglio 2022 promuove l’erogazione di un piano di assistenza psico-oncologica nella Rete oncologica regionale, per i malati oncologici e i loro familiari/caregiver, al fine di assicurare un supporto psicologico e psicoterapeutico competente ed integrato a chi affronta o ha affrontato una malattia che coinvolge la persona e il suo sistema di vita da un punto di vista biologico, cognitivo, emotivo, relazionale, sociale.

L’intervento, oggetto dell’avviso pubblicato a valere sul PR FSE+ 2021-2027 Lazio, prevede la realizzazione di un catalogo di azioni formative e di approfondimento specialistico, che saranno attivate nel quadro del Protocollo di Intesa stipulato tra Regione Lazio e Ordine degli Psicologi del Lazio, per promuovere l’iniziativa “Benessere psicologico per i pazienti oncologici” finalizzato a favorire l’accesso ad un piano di assistenza psico-oncologica integrato nella Rete oncologica regionale.

Attraverso il presente avviso, la Regione intende raccogliere le candidature da parte delle associazioni e società scientifiche attive nel campo della psico-oncologia in ambito clinico, formativo, sociale e di ricerca.

Al fine di assicurare un sostegno alla rete di professionalità coinvolte nella attuazione del Protocollo di intesa, le associazioni/società interessate potranno candidarsi per la realizzazione di attività di formazione e approfondimento specialistico nei seguenti ambiti:

Ambito A) Interventi individuali

  1. Valutazione psicologica del distress, delle strategie di coping, della qualità della vita generale e
  2. cancro-specifica e del contesto affettivo relazionale;
  3. Psicoterapia supportivo-espressiva a tempo limitato per pazienti oncologici;
  4. Psicoterapie cognitivo-comportamentali e psicoterapie cognitive specificamente sviluppate per l’oncologia;
  5. Psicoterapie che utilizzano tecniche corporee validate nel lavoro con pazienti oncologici;
  6. Interventi di psicoeducazione nel percorso di consulenza genetica sia per la persona affetta dal cancro che per i familiari.

Ambito B) Interventi sulla famiglia e sui caregivers:

  1. Valutazione del carico familiare;
  2. Interventi psicoeducativi rivolti ai familiari;
  3. Family Conference/ Family Meeting;
  4. Interventi di supporto e counselling rivolti ai caregiver.

Ambito C) Interventi sullo staff per la prevenzione e/o la gestione del distress e del burn-out e delle diverse forme del disagio del personale sanitario di area oncologica (ad es. distressmorale, sindrome da amarezza cronica, sindrome da stanchezza da compassione).

Le attività suindicate, come anticipato, dovranno tradursi in contenuti formativi specifici e dovranno essere gratuite e non potranno essere richiesti pagamenti agli utenti che aderiranno all’iniziativa.

Le attività previste si svolgeranno nell’arco di 36 mesi, durata prevista del Protocollo di Intesa sottoscritto tra Regione Lazio e Ordine degli Psicologi del Lazio.

Soggetti proponenti

Possono presentare la candidatura per realizzare gli interventi previsti, Associazioni e Società Scientifiche, in forma singola o associata, con una esperienza di almeno 10 anni in attività di formazione e sensibilizzazione in psico-oncologia.

Si precisa che in caso di candidatura in forma associata le singole associazioni/società devono possedere singolarmente i requisiti richiesti.

A titolo esemplificativo la documentata esperienza e competenza potrà essere dimostrata nelle seguenti aree:

  • interventi di sensibilizzazione della popolazione per favorire comportamenti di prevenzione primaria e secondaria;
  • interventi di sensibilizzazione della popolazione al riconoscimento della sofferenza psicopatologica associata al cancro e al trattamento;
  • interventi di psico-educazione per pazienti e caregivers;
  • interventi di empowerment per i pazienti affetti da cancro;
  • formazione di psicoterapeuti alle psicoterapie specifiche in oncologia;
  • convegni e corsi di formazione a cadenza annuale su temi psicologici /psichiatrici correlati all’oncologia e onco-ematologia;
  • formazione di medici, personale curante, infermieri che lavorano con pazienti oncologici alla comunicazione e relazione con paziente e familiare

Possono inoltre aderire altri soggetti che possono concorrere al buon esito delle attività progettuali.

L’adesione alla rete di supporto è comprovata dalla sottoscrizione di una dichiarazione di adesione.

Gli enti aderenti alla rete non assumono responsabilità connesse all’attuazione del progetto e non possono beneficiare del contributo pubblico concesso.

Destinatari

Destinatari del presente avviso sono la rete di professionisti coinvolti nell’attuazione dell’iniziativa “Benessere psicologico per i pazienti oncologici” residenti e/o domiciliati nella Regione Lazio da almeno 6 mesi.

Modalità di presentazione delle proposte progettuali

Le proposte, con le modalità di cui all’articolo 10, potranno essere presentate dalle ore 9:30 del giorno successivo alla pubblicazione sul BURL della Regione Lazio del provvedimento che approva l’avviso medesimo e fino alle ore 17:00 di martedì 10 settembre 2024.

Ogni soggetto proponente può presentare una proposta progettuale per uno/due/tutti gli ambiti di cui all’art. 4, tuttavia può essere membro di una sola ATS, pena l’inammissibilità delle proposte ulteriori pervenute cronologicamente nel momento successivo alla prima candidatura, come da orario tracciato dal sistema informatico regionale per l’accesso (SIGEM).

Le proposte progettuali devono essere presentate esclusivamente attraverso la procedura telematica accessibile dal sito https://sicer.regione.lazio.it/sigem-gestione-21-27/ attraverso il sistema pubblico SPID, al fine di aumentare il livello di sicurezza del sistema e in linea con le disposizioni e le modalità di accesso ad altri servizi della Pubblica Amministrazione, qui di seguito il link per la consultazione del manuale di accesso:

https://www.regione.lazio.it/sites/default/files/2022-06/SIGEM_Autenticazione_SPID_ManualeUtente.pdf

Il completamento della procedura permette l’accesso alla compilazione di tutte le sezioni previste per la presentazione della proposta progettuale. All’interno della piattaforma, una volta effettuato l’accesso, i soggetti dovranno seguire le istruzioni disponibili sulla home page del portale al fine della candidatura, fatto salvo il possesso dei requisiti di cui al presente avviso.

La procedura di presentazione del progetto è da ritenersi conclusa solo all’avvenuta trasmissione di tutta la documentazione prevista dall’avviso.

Risorse finanziarie

L’intervento è finanziato, nell’ambito del PR FSE Plus 2021-2027, attraverso la Priorità 3 “Inclusione Sociale” per un importo pari a € 500.000.

Le risorse finanziarie sono articolate nella seguente modalità:

Ambito A) Interventi individuali: max € 250.000

Ambito B) Interventi sulla famiglia e sui Caregivers: max € 150.000

Ambito C) Interventi sullo staff per la prevenzione e/o la gestione del distress e del burn-out: max € 100.000

Responsabile del procedimento

Ai sensi della L. 241/90 e s.m.i., il responsabile unico del procedimento è la Dottoressa Elisabetta Longo Direttrice della Direzione regionale Istruzione, Formazione e Politiche per l’Occupazione.

Contatti

Per fornire assistenza e supporto anche in fase di presentazione delle proposte è possibile rivolgersi al seguente indirizzo di posta elettronica a partire dalla pubblicazione dell’avviso e fino a due giorni prima della scadenza per la presentazione delle proposte: benesserepsicooncologico@regione.lazio.it.

Documentazione di riferimento

 

Si informano i potenziali soggetti richiedenti che la Direttiva della Direzione regionale Istruzione, Formazione e Politiche per l’Occupazione (n. G04128 del 28 marzo 2023) ha approvato il sistema di regole di riferimento per l’attuazione e la rendicontazione delle attività cofinanziate con il Fondo Sociale Europeo (FSE), il Fondo Sociale Europeo plus (FSE+) e altri Fondi UE e nazionali.

Vai alla Direttiva