Per fronteggiare gli effetti negativi derivanti dalla situazione emergenziale, anche nel settore dei matrimoni, la Direzione regionale per lo Sviluppo Economico, le Attività Produttive e la Ricerca della Regione Lazio ha previsto un apposito stanziamento straordinario una tantum di 10 milioni di euro in favore delle coppie, italiane o straniere, che contraggono matrimonio o unione civile nel Lazio dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022.

E quanto previsto dall’avviso pubblico, gestito dalla società in house LAZIOcrea S.p.A. che, utilizzando le risorse rivenienti dal trasferimento statale di cui all’art. 26 del D.L. 41/2021 e al D.P.C.M. 30 giugno 2021, concede contributi a fondo perduto allo scopo di rimborsare spese inerenti all’evento del matrimonio o dell’unione civile.

Il contributo è concesso secondo una procedura a sportello con la possibilità di presentare domanda fino al 31 gennaio 2023 salvo esaurimento anticipato dei fondi.

Il contributo ha un importo massimo di 2.000 euro per ogni coppia in possesso dei requisiti indicati nel presente avviso. Qualora le spese documentate siano inferiori a 2.000 euro, il contributo è pari all’importo delle spese stesse se ammissibili; qualora le spese documentate ed ammissibili siano superiori a 2.000 euro, il contributo comunque non potrà superare i 2.000 euro.

Destinatari del contributo “NEL LAZIO CON AMORE” sono le coppie, italiane e straniere, che contraggono matrimonio o unione civile ai sensi degli artt. da 63 a 70 quindecies del D.P.R. 396/2000 nel Lazio dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 a rimborso delle spese sostenute dal 14 dicembre 2021 (data della DGR n. 925/2021) al 31 gennaio 2023, relative al matrimonio o all’unione civile, come risultante dai documenti contabili. Può presentare domanda per ciascuna coppia uno solo dei soggetti, in possesso dei requisiti e delle condizioni indicate dal presente avviso.

Il contributo è erogato a rimborso delle spese pertinenti all’evento del matrimonio/unione civile, tra le quali:

  1. acquisto di bomboniere;
  2. noleggio auto da cerimonia;
  3. acquisto abito e accessori da cerimonia (sposo o sposa);
  4. addobbo floreale; e. servizi di catering e ristorazione (massimo 700,00 euro);
  5. servizi alla persona legati al giorno del matrimonio, quali acconciatura e trucco;
  6. viaggio di nozze (massimo 700,00 euro);
  7. affitto sale e location per cerimonia e banchetto;
  8. servizi di riprese video e book fotografico; j. servizi di animazione, intrattenimento, spettacolo;
  9. k. servizio di wedding planner;
  10. l. acquisto fedi nuziali;
  11. m. stampa delle partecipazioni.

Ciascuna coppia può chiedere il rimborso di massimo 5 (cinque) documenti di spesa.

Le spese devono essere effettuate nel Lazio: tale condizione deve risultare dai documenti di spesa.

Ogni spesa, a pena di inammissibilità, deve:

  1. essere sostenuta nel periodo compreso tra il 14 dicembre 2021 ed il 31 gennaio 2023, come risultante dai documenti contabili;
  2. NON essere stata effettuata con modalità di acquisto tramite e-commerce (acquisto on line);
  3. essere stata effettuata con sistemi tracciabili (bonifico o pagamento elettronico);
  4. essere conforme alla normativa fiscale, effettivamente sostenuta ed opportunamente documentata attraverso fatture, ricevute o documenti contabili dai quali si evinca il tipo di spesa, la sua pertinenza con la celebrazione o unione civile;
  5. presentare causale compatibile con le attività per le quali viene concesso il contributo;
  6. essere dimostrata attraverso un documento di pagamento (bonifico, scontrino POS) con importo identico a quello del documento di spesa (fattura, scontrino fiscale), nel caso di discordanza tra l’importo del documento di spesa e quello del documento di pagamento è ammissibile l’importo minore.

La domanda, completa di tutti i dati richiesti dall’avviso, deve essere presentata da uno solo dei due componenti della coppia, predisposta e presentata, a pena di esclusione, attraverso lo sportello telematico disponibile al sito https://regione.lazio.it/nellazioconamore che sarà attivato dalle ore 10.00 del 28 febbraio 2022 alle ore 10.00 del 31 gennaio 2023 o fino ad esaurimento risorse, reso noto con apposito provvedimento del Direttore regionale competente, pubblicato sul sito web dedicato e sul B.U.R.L., fatto salvo quanto previsto dall’art. 1 punto 7 del presente avviso.

La domanda si considera inoltrata al termine della compilazione e del caricamento degli allegati con il ricevimento dell’e-mail dall’indirizzo protnellazioconamore@regione.lazio.it di avvenuta protocollazione e del relativo codice alfanumerico che deve essere conservato con cura per le successive comunicazioni. L’indirizzo mail di notifica del numero di protocollo è solo un indirizzo di sistema e non deve essere utilizzato per le comunicazioni.

Dopo aver inviato la domanda e ricevuto il numero di protocollo NON sarà più possibile modificare la richiesta, pertanto si invita a prestare la massima attenzione nella compilazione

Sono accolte sulla piattaforma domande in overbooking fino ad un fabbisogno totale pari a 1.5 volte la dotazione dell’intervento (ossia pari a 15.000.000 euro). Le domande ammesse in overbooking non sono finanziate per insufficienza di fondi, fatta salva l’eventualità di economie realizzate in corso di istruttoria o di rifinanziamento dell’intervento. Il richiedente è avvisato, nel caso in cui la domanda fosse registrata tra le riserve in overbooking.

Il presente avviso pubblico è reperibile sul sito istituzionale della Regione Lazio al seguente link https://regione.lazio.it/nellazioconamore oltre che su questo sito. Sui medesimi siti saranno, inoltre, comunicate eventuali rettifiche, modifiche, integrazioni all’avviso. È onere di ogni partecipante procedere alla consultazione del suddetto sito oltre che alla consultazione periodica dell’indirizzo di P.E.C. indicato ai fini dell’elezione di domicilio.

Nell’apposita pagina del sito istituzionale della Regione Lazio accessibile al link https://regione.lazio.it/nellazioconamore saranno pubblicate le risposte alle domande più frequenti sotto forma di FAQ.

Il procedimento di concessione del contributo è a sportello, ovvero le richieste ammissibili all’esito dell’istruttoria saranno finanziate nell’ordine cronologico di invio delle domande tramite la piattaforma (fa fede il numero di protocollo della domanda).

LAZIOcrea, a seguito di controllo formale della domanda e dei suoi allegati, compila uno o più elenchi contenenti le domande ammissibili (ed il relativo contributo concesso) e quelle non accolte.

L’elenco delle domande di contributo non ammissibili è pubblicato sulla home page del sito www.laziocrea.it e nelle sezioni Amministrazione Trasparente dei siti web istituzionali sia della Regione Lazio che di LAZIOcrea S.p.A. nonché sul B.U.R.L.; la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio ha valore di notifica nei confronti di tutti i soggetti interessati.

Una volta compilati gli elenchi delle domande ammissibili a contributo LAZIOcrea estrae il campione ed effettua i controlli sulle dichiarazioni rese ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, con le modalità di cui all’art. 6. 7.

LAZIOcrea e la Direzione regionale per lo Sviluppo economico, le Attività produttive e la Ricerca effettueranno i controlli sul 100% delle autodichiarazioni relative alla effettiva celebrazione del matrimonio o costituzione dell’unione civile, richiedendo alle amministrazioni comunali la relativa certificazione (modifica introdotta con la determinazione n. G03243 del 20 marzo 2022).

Terminati i controlli, LAZIOcrea trasmette gli elenchi delle domande ammissibili ed inammissibili alla Direzione regionale per lo Sviluppo Economico, le Attività Produttive e la Ricerca per l’adozione della determinazione direttoriale volta alla concessione dei contributi stessi o alla dichiarazione di inammissibilità. L’atto è pubblicato sulla pagina del sito istituzionale della Regione Lazio accessibile al link https://regione.lazio.it/nellazioconamore, su questo sito e nelle sezioni Amministrazione Trasparente dei siti web istituzionali sia della Regione Lazio che di LAZIOcrea S.p.A. nonché sul B.U.R.L. La pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio ha valore di notifica nei confronti di tutti i soggetti interessati.

Il contributo sarà erogato mediante accredito sul conto corrente indicato dal richiedente in un’unica soluzione.

Contatti

Per problemi in fase di caricamento dati scrivere a: asstecnellazioconamore@laziocrea.it: per chiarimenti in merito al contenuto dell’avviso: chiarimentinellazioconamore@laziocrea.it

ATTENZIONE: l’indirizzo PEC valido per le comunicazioni con valore legale ai fini dell’avviso (art. 8) è nellazioconamore.laziocrea@legalmail.it (rettificato dalla determinazione G01883 del 22 febbraio 2022).

Documentazione di riferimento