È on-line il nuovo avviso pubblico a sostegno dei Festival del Folklore iscritti all’Albo Regionale, col quale la Regione Lazio intende promuovere i festival di rappresentazione degli spettacoli di danza e musica popolare e folkloristica, riconoscendone il valore storico e culturale e la rilevante funzione di promozione delle tradizioni culturali e d’integrazione sociale, anche nei confronti dei cittadini laziali residenti all’estero.

L’avviso è dunque rivolto ai Festival di rappresentazione degli spettacoli di danza e musica popolare e folkloristica iscritti all’Albo Regionale dei Festival del Folklore 2021-2024 i quali devono essere volti al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • valorizzare il patrimonio culturale e paesaggistico, archeologico, storico e museale dei comuni del Lazio anche con riferimento alle zone interne e montane;
  • promuovere e valorizzare lo sviluppo della cultura e della tradizione popolare regionale, anche nei confronti dei cittadini laziali residenti all’estero;
  • favorire lo sviluppo sociale, economico e turistico dei territori; d) favorire l’integrazione sociale di persone svantaggiate.

Possono presentare domanda di contributo per la realizzazione dei Festival:

A. Gli Enti pubblici organizzatori dei Festival di rappresentazione degli spettacoli di danza e musica popolare e folkloristica che ne hanno proposto l’iscrizione all’Albo Regionale, di seguito riportati a fianco del relativo Festival, per il quale potranno presentare domanda di contributo:

FestivalEnte proponente l’iscrizione all’Albo regionale dei Festival del Folklore
Latium Festival-Musiche e Danze Popolari dal mondo per una cultura della Pace- CIOFFCittà di Cori (LT)
Festival Internazionale Sermoneta in FolkloreComune di Sermoneta (LT)
Capranica Folk FestivalCittà di Capranica (VT)
Festival Internazionale del Folklore Flavio FiorlettaCittà di Alatri (FR)
Le Radici del suono – Estate SangiorgeseComune di San Giorgio a Liri (FR)

B. Gli Enti privati organizzatori dei Festival di rappresentazione degli spettacoli di danza e musica popolare e folkloristica che ne hanno proposto l’iscrizione all’Albo Regionale, di seguito riportati a fianco al relativo Festival, per il quale potranno presentare domanda di contributo:

FestivalEnte proponente l’iscrizione all’Albo regionale dei Festival del Folklore
Rassegna di arte e musica popolare nel Lazio Minturnae SaporiAssociazione Culturale Gruppo Folk “I Giullari”- Minturno (LT)
Festival del Sud Pontino – Incontri con il Folklore InternazionaleAssociazione Folklorica Minturno (LT)
Giornate del Folklore InternazionaleAssociazione culturale gruppo Folkloristico O’Stazzo – Velletri (RM)
Sagra delle Regne-Festival internazionale del FolkloreAssociazione culturale Sagra delle Regne- Minturno (LT)
Festival del FolkloreAssociazione culturale Gruppo Folklorico I Paggetti – Minturno (LT)
Festival Internazionale del Folklore nei LepiniAssociazione Sbandieratori e Musici dei 7 Rioni Storici – Carpineto Romano (RM)
International Children’s Folk Festival Luigi di VicoAssociazione culturale “Gli Paes Mei”- gruppo Folk di Alatri (FR)
Festival Internazionale del Folklore di Sant’Angelo RomanoGruppo Folk Monte Patulo – Sant’Angelo Romano (RM)
La Zampogna. Festival Internazionale di Musica e Cultura TradizionaleAssociazione culturale Archivio Aurunco – Maranola (LT)
Festival Internazionale del Folklore città di FondiAssociazione culturale Gruppo folk città di Fondi (LT)
Rassegna Internazionale di Strumenti PopolariGruppo Folk Ciociaro “Valle di Comino”– Atina (FR)
Incontro Internazionale del Folklore del CicolanoAssociazione culturale La compagnia degli Zanni – Pescorocchiano (RI)
NorbensisFestival- Il Folklore per la pace dei popoliAssociazione Folklorica Norbensis – Norma (LT)
Festival internazionale del Folklore “Valle di Comino”Associazione culturale e folkloristica Ciociaria – Atina (FR)

In considerazione della specificità delle finalità perseguite e delle disposizioni dettate dalla citata DGR 25/2021 e dal presente Avviso, non si applica il limite previsto dall’art. 4 comma 4 della D.G.R. n. 749/2016 e quindi i soggetti indicati nella precedente tabella possono presentare domanda di contributo anche se presenti nell’Albo Regionale delle bande musicali e dei gruppi corali, coreutici e teatrali amatoriali di cui all’art. 8 della L.R.15/2014 individuati con la Determinazione dirigenziale n. G08691/2021 pubblicata sul BUR n. 67 del 6 luglio 2021.

C. Gli Enti privati in possesso di delega per la realizzazione del festival rilasciata da parte di uno degli enti proponenti indicati alle precedenti lettere a) e b) purché in possesso dei requisiti di seguito indicati:

  • avere organizzato o partecipato all’organizzazione dei Festival di rappresentazione degli spettacoli di danza e musica popolare e folkloristica iscritti all’Albo Regionale di cui alla Determinazione n. G10589/2021, per almeno due anni nell’ultimo decennio, purché il secondo anno ricada nell’ultimo quinquennio. È ammessa una sola delega per Festival, pertanto l’eventuale emissione di più deleghe comporta l’esclusiva ammissibilità a valutazione della prima domanda di contributo pervenuta, con conseguente inammissibilità di tutte le successive

Gli Enti privati di cui alle lettere b) e c) devono essere in possesso anche di ulteriori requisiti specificati all’interno del presente avviso.

Sono ammissibili a contributo le seguenti tipologie di spesa (direttamente imputabili al programma di attività, inerenti esclusivamente rappresentazioni di danza e musica popolare e folkloristica, direttamente sostenute dal soggetto assegnatario del contributo, riferite all’arco temporale del programma), nel rispetto dei massimali rispettivamente indicati, così come riportati nell’allegato D di cui all’articolo 8.

A. COSTI DEL PERSONALE: compenso lordo o retribuzione lorda ed oneri sociali a carico dell’organismo per:

  • Direttore artistico
  • Organizzatori
  • Personale artistico
  • Personale tecnico
  • Personale amministrativo (limite massimo consentito 10% del totale degli altri compensi e delle retribuzioni del personale)

B. COSTI DI OSPITALITÀ

  • Compensi gruppi/artisti ospitati
  • Costi di viaggi, trasporti, vitto, alloggio dei gruppi/artisti ospitati
  • Noleggio per scenografie, costumi, strumenti ecc.
  • Noleggio strumentazione tecnica luce e suono (service)
  • Prestazioni di terzi per allestimenti (montaggio, smontaggio, facchinaggio, ecc.)
  • SIAE
  • Vigili del fuoco

C. COSTI DI PRODUZIONE

  • Costi di viaggi, trasporti, vitto, alloggio (per produzioni proprie)
  • Noleggio per scenografie, costumi, strumenti ecc.
  • Noleggio strumentazione tecnica luce e suono (service)
  • Affitto sala prove
  • Prestazioni di terzi per allestimenti (montaggio, smontaggio, facchinaggio, ecc.)
  • SIAE
  • Vigili del fuoco

D. PUBBLICITÀ E PROMOZIONE (limite massimo consentito 10% dei costi ammissibili)

  • Servizi di ufficio stampa
  • Costi per stampe, distribuzione e affissione locandine, manifesti, ecc.
  • Costi per prestazioni professionali (riprese video, registrazioni audio, servizi fotografici, ecc.)
  • Costi per pubblicità (inserzioni, ecc.)
  • Costi per gestione e manutenzione sito web
  • Premi e riconoscimenti

E) COSTI DI GESTIONE SPAZI (limite massimo consentito 10% dei costi ammissibili)

  • Affitto spazi per spettacoli
  • Costi di manutenzione ordinaria spazi
  • Pulizie (degli spazi)

F. COSTI GENERALI (limite massimo consentito 10% dei costi ammissibili)

  • Materiale di consumo
  • Affitto uffici
  • Altre prestazioni professionali per consulenze (Commercialista, consulente del lavoro ecc.)
  • Utenze (Uffici)
  • Pulizie (Uffici)
  • Assicurazioni

Non sono ammessi costi per l’acquisto di attrezzature oppure costi finalizzati ad attività non consistenti in rappresentazioni di danza e musica popolare e folkloristica.

I costi relativi alla voce “costi di ospitalità” direttamente imputabili all’iniziativa saranno considerati ammissibili solo per i titoli di spesa intestati al beneficiario del contributo. In caso di spese anticipate da terzi, va prodotta apposita nota spese supportata dai giustificativi ad essa relativi. Sono ammissibili a contributo esclusivamente i costi sostenuti a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio e fino al 30 maggio 2025. Ai sensi di quanto disposto dalla D.G.R. n. 277/2022, le risorse a disposizione per gli interventi previsti dal presente avviso sono complessivamente pari ad € 100.000,00 così articolate:

  • € 50.000,00 esercizio finanziario 2024,
  • € 50.000,00 esercizio finanziario 2025.

I progetti dovranno essere realizzati nel periodo compreso tra il 5 giugno 2024 ed il 30 maggio 2025.

I soggetti interessati possono presentare un’unica domanda, pena l’esclusione di tutte le domande diverse dall’ultima presentata, completa della documentazione richiesta dal presente avviso.

La domanda di contributo, sottoscritta dal legale rappresentante dell’organismo richiedente e completa della documentazione allegata deve essere inviata obbligatoriamente ed esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: spettacolodalvivo@regione.lazio.legalmail.it indicando in oggetto “Avviso pubblico per il sostegno ai Festival di rappresentazione degli spettacoli di danza e musica popolare e folkloristica iscritti all’Albo Regionale dei Festival del Folklore di cui alla Determinazione Dirigenziale n. G10589/2021, in attuazione degli artt. 9 comma 5 e 3 comma 2 lettera h) della L.R. 15/2014 e della D.G.R. 25/2021” entro le ore 23:59 del 4 luglio 2024, utilizzando l’apposita modulistica allegata all’avviso.

Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio e, ove ricadente di sabato o in giorno festivo, è prorogato al primo giorno lavorativo utile. Fanno fede la data e l’orario di spedizione risultanti dal dettaglio del sistema della PEC regionale; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

Le domande ammesse a valutazione saranno esaminate da una Commissione sulla base dei punteggi e dei criteri stabiliti dal presente avviso.

Successivamente verranno formate le graduatorie che saranno pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio. Tale pubblicazione ha valore di notifica per gli interessati a tutti gli effetti di legge.

Contatti

La struttura responsabile del procedimento è la Direzione Cultura, Politiche Giovanili e della Famiglia, Pari Opportunità, Servizio Civile – Area Spettacolo dal vivo. Il responsabile del procedimento è il dott. Maurizio Todini e-mail mtodini@regione.lazio.it.

Documentazione di riferimento