menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

I Fondi europei a gestione diretta

I Fondi a gestione diretta sono erogati direttamente dalla Commissione Europea ai beneficiari finali, che possono essere pubbliche amministrazioni, Università e centri di ricerca, imprese, associazioni, privati cittadini.

I programmi di finanza diretta rappresentano, quindi, un’opportunità per il Lazio in diversi settori strategici: nella ricerca e innovazione tecnologica, anche in campo energetico, con il programma Horizon 2020; nel supporto alle PMI, con il programma COSME; nell’ambiente, con il programma Life, e in altri ambiti, qui sinteticamente riportati.

Una panoramica dei principali nuovi programmi europei 2014-2020 divisi per settore di intervento
Programmi Settore Descrizione

Programma Horizon 2020

http://ec.europa.eu/programmes/horizon2020/

Ricerca e innovazione

Integrazione sociale

Salute

Aerospazio

PMI

Horizon 2020 è il nuovo Programma del sistema di finanziamento integrato destinato alle attività di ricerca della Commissione europea, che sostituisce i vecchi VII Programma Quadro, Programma Quadro per la Competitività e l'Innovazione (CIP) e l'Istituto Europeo per l'Innovazione e la Tecnologia (EIT).

Il nuovo Programma fornirà a ricercatori e innovatori gli strumenti necessari alla realizzazione dei propri progetti, nell’ambito di tre priorità:

  • Rinforzare la posizione UE nella ricerca di frontiera

  • Sostenere la ricerca e all’innovazione per le PMI

  • Affrontare le sfide strategiche globali della società contemporanea.

Direzione generale di riferimento: DG Research & Innovation.

Creative Europe 2020

http://ec.europa.eu/programmes/creative-europe/index_en.htm

Cultura e Cinema

Il programma Europa creativa sostituisce i seguenti tre programmi del periodo di programmazione 2007-2013:

  • Cultura

  • Media

  • Media Mundus

Il nuovo programma sosterrà il cinema europeo e i settori culturali e creativi, permettendo loro di contribuire maggiormente all'occupazione e alla crescita, e contribuirà anche a proteggere e promuovere la diversità culturale e linguistica dell'Europa.

Prevede tre diverse componenti: il Sottoprogramma Media, dedicato al settore audiovisivo; il Sottoprogramma Cultura, dedicato ai settori creativi e culturali e la Sezione Transettoriale, dedicata a tutti i settori creativi e culturali.

LIFE

http://ec.europa.eu/environment/life

Ambiente

Il Programma per l'ambiente e l'azione per il clima (LIFE) finanzierà interventi nei seguenti ambiti:

  • Ambiente ed efficienza delle risorse

  • Biodiversità

  • Governance e informazioni in materia ambientale

  • Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici

Direzione generale di riferimento: DG Environment

Programma CO.SME

http://ec.europa.eu/enterprise/initiatives/cosme/index_en.htm

PMI

Il Programma per la competitività delle imprese e le PMI (CO.SME) sosterrà le PMI nelle seguenti aree:

  • Migliore accesso ai finanziamenti per le piccole e medie imprese (PMI)

  • Accesso ai mercati

  • Sostegno alla cultura imprenditoriale in Europa

  • Realizzazione di condizioni più favorevoli per la creazione di imprese

Direzione generale di riferimento: DG Enterprise

Programma ERASMUS+

http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/index_en.htm

Istruzione e formazione

Erasmus + è il nuovo programma dell'UE per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport per il periodo 2014-2020, a partire dal gennaio 2014.

Offrirà opportunità per oltre 4 milioni di cittadini europei di studiare, acquisire esperienza di lavoro e volontariato all'estero.

Oltre a fornire borse di studio per gli individui, Erasmus+ sosterrà partenariati transnazionali.

Nel campo dello sport , ci sarà sostegno a progetti di base e le sfide transnazionali quali la lotta contro le partite truccate, il doping, la violenza e il razzismo.

Direzione generale di riferimento: DG Education

EaSI - Programma europeo per l'occupazione e l'innovazione sociale

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?langId=en&catId=1081

Integrazione sociale

Il Programma EASI, destinato a enti pubblici, imprese e associazioni, è strutturato in tre assi distinti ma complementari che riuniscono in un quadro di finanziamento globale tre strumenti attualmente esistenti:

  • Programma Progress per l’occupazione e la solidarietà sociale

  • European Microfinance Progress Facility

  • EURES, la rete di servizi per l’impiego e la mobilità professionale

Direzione generale di riferimento: DG Employment e Social Affairs

Programma Diritti e cittadinanza

http://ec.europa.eu/justice/grants1/programmes-2014-2020/rec/index_en.htm

Integrazione sociale

Questo programma combatte ogni forma di discriminazione (di razza, genere, condizioni di salute, ecc.); previene la violenza sui minori, le donne e altri gruppi a rischio; promuove i diritti che derivano dalla cittadinanza europea.

Programma JUST

http://ec.europa.eu/justice/grants1/programmes-2014-2020/justice/index_en.htm

Giustizia

Questo programma promuove la cooperazione giudiziaria in materia civile e penale, attraverso attività formative, scambio di buone pratiche, attività di studio e analisi, ecc.

Programma l'Europa per i cittadini

http://www.europacittadini.it/

Integrazione sociale

Obiettivi del Programma sono:

  • contribuire alla comprensione, da parte dei cittadini, della storia dell’Unione Europea e della diversità culturale che la caratterizza;

  • promuovere la cittadinanza europea e migliorare la partecipazione civica democratica.

Programma Mediterranean Sea Basin, ENPI

http://www.enpicbcmed.eu/

Politiche costiere e marittime

Il Programma è finalizzato a promuovere una cooperazione armoniosa e sostenibile nel Bacino del Mediterraneo, individuando soluzioni congiunte per sfide comuni, rafforzando il potenziale endogeno dei territori coinvolti e rendendo più sicuri i confini marittimi mediterranei dell’Unione Europea.

European Efficient Energy Fund

http://ec.europa.eu/energy/eepr/eeef/eeef_en.htm

Energia

Il fondo offre un'ampia gamma di strumenti finanziari per promuovere gli investimenti energetici sostenibili. E’ destinato a istituzioni pubbliche locali, regionali o nazionali.

Healt Programme

http://ec.europa.eu/eahc/health/

Salute

Il terzo Programma Salute (2014-2020) si rivolge a organizzazioni non governative, pubbliche amministrazioni, università e centri di alta formazione e finanzia progetti volti a: promuovere la salute e prevenire le malattie; accrescere il livello di innovazione nel campo della salute; migliorare l’accesso alle cure e all’informazione concernenti patologie specifiche e migliorare la qualità dell'assistenza sanitaria e la sicurezza del paziente.

Meccanismo per collegare l’Europa (Programma TEN-T)

http://ec.europa.eu/transport/themes/infrastructure/index_en.htm

Trasporti

Il programma Rete Transeuropea di Trasporti (TEN-T) è una linea di finanziamento della Commissione Europea per lo sviluppo delle Reti Transeuropee di Trasporto che includono i grandi progetti prioritari per il trasporto su strada e quello combinato, le vie navigabili e i porti marittimi nonché la rete europea dei treni a grande velocità.

 

Per favorire l’accesso alle opportunità finanziarie dei Fondi a gestione diretta, l’Unione Europea promuove il confronto e lo scambio tra i Paesi membri attraverso i partenariati europei per l’innovazione (EIP), le iniziative di programmazione congiunta (Joint Programming Initiatives, JPI), la partecipazione alle reti europee.

Reti europee, partenariati e altre iniziative
Reti, attività europee e altri strumenti Settore Descrizione

Covenant of Mayors (Patto dei sindaci) http://www.pattodeisindaci.eu/index_it.html

Energia

Il Patto dei Sindaci è il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Attraverso il loro impegno i firmatari del Patto intendono raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.

EIP: European Innovation Partnership (Partenariati Europei per l’Innovazione)

http://ec.europa.eu/research/innovation-union/index_en.cfm?pg=eip

I Partenariati Europei per l'Innovazione (EIP) rappresentano una nuova strategia intesa ad affrontare l'intera catena ricerca-sviluppo-innovazione, riunendo partner pubblici e privati al di là di frontiere e settori per accelerare la diffusione dell'innovazione. Rappresentano un’opportunità per l’utilizzo finale dei Fondi europei già esistenti, per elaborare nuove proposte e per migliorare il quadro normativo europeo, nazionale e regionale.

Ogni partenariato è composto da rappresentanti degli Stati membri (ministri), membri del Parlamento, industriali, ricercatori, la società civile e altre parti interessate. I PEI determinano ciò che è necessario per superare le strozzature — che si tratti di un'ulteriore sviluppo delle tecnologie, di una migliore regolamentazione del mercato, di stimolare la domanda — e per intensificare la collaborazione tra settore pubblico e privato. Attualmente la Commissione Europea ha individuato i seguenti partenariati:

  • EIP Sostenibilità e produttività in agricoltura

  • EIP Invecchiamento sano e attivo

  • EIP Città e comunità intelligenti

  • EIP Acqua

  • EIP Materie prime

EIP Sostenibilità e produttività in agricoltura

Agricoltura, Energia, Ricerca e sfide sociali

EIP Invecchiamento sano e attivo

Salute

EIP Città e comunità intelligenti

Energia, Ricerca e sfide sociali

EIP Acqua

Acqua, Ricerca e sfide sociali

EIP Materie prime

Energia, Ricerca e Innovazione

Rete EARLALL

http://www.earlall.eu/

Istruzione e formazione

EARLALL (European Association of Regional and Local Authorities for Lifelong Learning) è una rete che comprende più di 30 regioni europee allo scopo di promuove la cooperazione nell’ambito di progetti per il lifelong learning. Le aree di cooperazione attuali includono l'apprendimento permanente e l'imprenditorialità, accordi bilaterali per promuovere la mobilità e la cooperazione transregionale nella nuova programmazione del Fondo Sociale Europeo.

Rete ERRIN (Rete europea delle Regioni per la ricerca e l’innovazione)

http://www.errin.eu/

Energia, Acqua, PMI, Ricerca e sfide sociali, Ricerca e innovazione, Aerospazio

La rete ERRIN raggruppa oltre 90 regioni europee allo scopo di facilitare lo scambio di conoscenze, la realizzazione di azioni congiunte e la creazione di partnership su progetti di ricerca e innovazione, quali, ad esempio, quelli inerenti il programma Horizon 2020 e altre opportunità europee.

La rete ha fra i suoi obiettivi, inoltre, rafforzare la capacità di ricerca e innovazione delle regioni aderenti, influenzare le policies europee al fine di renderle più rispondenti ai bisogni delle regioni europee.

Rete europea CRPM

www.crpm.org

Politiche costiere e marittime

La rete CRPM (Conferenza delle Regioni Marittime Periferiche) è composta da circa 150 regioni di 28 differenti Paesi. La sua azione si concentra su tutte le politiche con un elevato impatto territoriale come i trasporti, l'agricoltura e lo sviluppo rurale, la ricerca e innovazione, l'occupazione e l'inclusione sociale e, soprattutto, il potenziamento della dimensione marittima dell'Europa, sottolineando l'importanza di una politica marittima integrata, una maggiore regionalizzazione della politica comune della pesca e un efficiente sistema di sicurezza marittima.

Elena - MLEI

http://ec.europa.eu/energy/intelligent/getting-funds/project-development-assistance/index_en.htm

Energia

La Commissione europea ha istituito una serie di servizi di assistenza tecnica (Project Development Assistance, PDA) per sostenere enti pubblici - regioni, città, comuni o raggruppamenti - per lo sviluppo di progetti in materia di energia sostenibile. Le strutture PDA sono finanziate attraverso il programma Energia intelligente - Europa (IEE). Inoltre, il Fondo europeo sull'efficienza energetica può finanziare attività di supporto per i progetti finanziati.

Energy Cities

http://www.energy-cities.eu/

Energia

Energy Cities è un’associazione delle autorità locali europee fondata nel 1990 e impegnata nella promozione di politiche energetiche locali sostenibili. Rappresenta 1000 autorità locali di 30 diversi paesi.

Eurocities

http://www.eurocities.eu/eurocities/home

Energia

EUROCITIES è la rete delle principali città europee. Fondata nel 1986 dai sindaci di Barcellona, ​​Birmingham, Francoforte, Lione, Milano e Rotterdam, raggruppa oltre 130 grandi città europee e 40 città partner.

Promuove la condivisione delle conoscenze e lo scambio di idee su tre grandi priorità:

  • Cittadini

  • Lavoro

  • Clima

JPI cambiamenti demografici

http://www.jp-demographic.eu/

Salute

Le iniziative di programmazione congiunta (JPI) mirano a rafforzare la cooperazione transfrontaliera, il coordinamento e l'integrazione dei programmi di ricerca degli Stati membri. La programmazione congiunta consiste nella definizione di una visione comune delle principali sfide di carattere socio-economico e ambientale in vista dell'elaborazione e dell'attuazione di prospettive e agende di ricerca strategiche.

La JPI "More Years, Better Lives - The Potential and Challenges of Demographic Change" mira a rafforzare il coordinamento e la collaborazione tra i programmi di ricerca europei e nazionali in materia di cambiamento demografico.

Rete EUREGHA

http://www.euregha.net/

Salute

EUREGHA (European Regional and Local Health Authorities) è un network di autorità regionali e locali focalizzato sulla salute pubblica con l’obiettivo di creare sinergie tra le Regioni e le altre parti interessate sulle questioni attinenti alla sanità; promuove lo scambio di buone prassi come mezzo per creare partenariati interregionali e transfontalieri.

Copernicus (ex GMES)

http://www.copernicus.eu/

Spazio

Copernicus, precedentemente chiamato GMES (Global Monitoring for Environment and Security), è il programma nato per assicurare all'Unione europea la capacità di agire autonomamente nel settore della sicurezza e dell'ambiente tramite le rilevazioni satellitari.

L'obiettivo è razionalizzale l'utilizzo delle innumerevoli informazioni che vengono raccolte dai satelliti messi in orbita dall'Agenzia Spaziale Europea al fine di utilizzare solo i dati di miglior qualità e più aggiornati.